Per vivere meglio la terza età scegli lo sport giusto

 Molti studi hanno dimostrato che per vivere più a lungo sono necessari alcuni piccoli accorgimenti quotidiani tra i quali un’alimentazione equilibrata che comprenda tutte le sostanze che fanno bene all’organismo, un allenamento mentale in grado di ritardare gli stati di demenza dovuti all’età e una costante attività fisica. L’attività fisica, infatti, non solo favorisce un buon metodo per mantenere i contatti con il sociale ma è tra i fattori che rallentano il processo di invecchiamento

Parlare di attività fisica durante la terza età significa parlare non solo di sport ma anche di attività che si inseriscono nella routine quotidiana (fare la spesa, uscire con gli amici, occuparsi dei lavori di casa, ecc.). Riguardo agli sport praticabili dalle persone un pò avanti negli anni, c’è davvero l’imbarazzo della scelta e la scelta è legata oltre che ai gusti personali anche agli obiettivi che si vogliono perseguire.

Esercizi per dimagrire da fare in casa

Se in questo momento l’unico pensiero che vi frulla per la testa è dimagrire il più in fretta possibile prima dell’inevitabile prova costume, allora, non potete proprio fare a meno di seguire i nostri consigli! Anche perché, per avere una forma smagliante, non basta solo disfarvi dei chili di troppo, ma è importante anche rassodare i muscoli.

Per ritrovare la shilouette ci sono molti esercizi da poter fare anche in casa, senza alcun bisogno di iscriversi in palestra. L’unica nota dolente, è che ci vuole molta più forza di volontà e costanza, senza tralasciare una sana e corretta alimentazione.

Iniziare a fare sport: adesso o mai più!

 Forse alcune di voi, guardando il calendario si saranno accorte che mancano poco meno di due mesi alla prova costume! Credo che sia proprio arrivata l’ora per darsi da fare con l’eliminazione dei chili di troppo perchè, per chi non lo sapesse due mesi sono davvero pochi e non bisogna perdere tempo. Quindi per iniziare una sbirciatina al frigo e via tutti gli alimenti ipercalorici: regalateli a mamme, cognate, amiche, insomma liberatevene quanto prima.

Secondo passo: passeggiatina verso la palestra più vicina a casa vostra. Molti penseranno che iscriversi in palestra adesso non vale la pena perchè con le belle giornate si possono iniziare lunghe passeggiate in bici, si può iniziare lo jogging, gli esercizi in casa, ecc. Fermatevi un attimo…credete davvero, viste le esperienze degli anni passati, che farete tutto questo? O siete tra quelle che, pur ripromettendosi di farlo, fanno passare mesi prima di inizare a fare sport

Esercizi di aerobica con lo step

Per chi cerca degli esercizi di aerobica facili da eseguire, quelli con lo step sono l’ideale; lo step è il noto scalino dal quale, durante le lezioni di aerobica, bisogna salire e scendere a ritmo di musica e combinando diversi movimenti.

Allenarsi con lo step è molto utile e non soltanto perché permette di bruciare molte calorie e di tonificare i muscoli, ma anche perché di riesce a migliorare la resistenza, la mobilità e la coordinazione. Usare lo step negli esercizi di aerobica serve a rassodare i glutei, le gambe e l’intera massa muscolare; inoltre, grazie alla musica, l’allenamento risulterà molto più coinvolgente di una classica seduta in palestra.

Gli esercizi di aerobica con lo step sono pur sempre un programma di allenamento e quindi devono essere eseguiti in modo corretto: ad esempio, le gambe devono essere alternate nei movimenti e ognuna di esse non deve fare più di cinque step consecutivi, perché si rischierebbe di appesantire troppo il ginocchio.

Voglia di Jogging? Sì, ma seguendo alcune regole

 Il Jogging è tra le attività maggiormente consigliate per chi desidera ritrovare una buona forma fisica e per chi vuole migliorare o mantenere un buono stato di salute. Questa attività, dagli orari flessibili e soprattutto economica, è perfetta per mantenere tonici i muscoli di gambe, addominali e glutei per non parlare dei benefici per il cuore e i polmoni, infatti, sono numerosi i vantaggi del correre o del camminare a passo sostenuto.

Solo per citare qualche effetto benefico del jogging, esso rappresenta un toccasana per le arterie (diminuzione della pressione arterisosa), utilissimo per ridurre il colesterolo cattivo e aumentare quello buono, un regolatore dei trigliceridi nel sangue, aumento dei livelli di serotonina, ecc. Fare Jogging è l’attività più naturale che esista purchè si seguano alcune importanti regole che possano aiutare a stare bene.

Zumba, la disciplina che unisce aerobica e danza

Avete deciso di prepararvi alla prova costume ma l’idea di chiudervi un palestra a fare esercizi di aerobica proprio non vi piace? Pensate che potete farlo divertendovi! Proprio così, l’ultimo trend in fatto di fitness è lo Zumba, una variante dell’aerobica ideale per chi vuole restare in forma divertendosi e senza sentire troppo il peso dell’allenamento.

Lo Zumba nasce da un’idea dell’istruttore di fitness Alberto Pèrez che ha pensato di creare una disciplina che combinasse salsa, merengue, rumba e aerobica; la caratteristica principale di questa specie di danza-ginnastica di ispirazione latinoamericana è data dal cambiamento continuo e repentino di ritmo che aumenta e diminuisce, in modo da aumentare la resistenza e di agire, nello stesso tempo, su fianchi, glutei, addome e braccia.

In questo modo, inoltre, si bruciano anche i grassi in eccesso: basti pensare che in un’ora di lezione si possono bruciare fino a 450 calorie.

Gyrotonic per tonificare e rassodare i muscoli

Gambe da ballerina e glutei sodi? Sono il sogno praticamente di ogni donna, soprattutto adesso che ci avviciniamo alla stagione estiva e, nell’armadio, maglioni e cappotti lasceranno il posto a pantaloncini e abiti corti; se volete realizzare questo “sogno”, vi consigliamo di avvicinarvi alla Gyrotonic, una disciplina che promette di farlo diventare realtà.

Gyrotonic è una disciplina nata negli Stati Uniti all’inizio degli anni Novanta dall’idea del ballerino Julius Horvarth e che, in breve tempo, è diventata un punto di riferimento per molti ballerini, ma anche per tutti coloro che ne hanno intuito in vantaggi a livello fisico. Gyrotonic prevede infatti, una serie di esercizi grazie ai quali è possibile migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, migliorare la mobilità articolare, rendere la colonna vertebrale meno rigida e ritrovare armonia ed equilibrio.

Una lezione di Gyrotonic dura circa un’ora e viene seguita da un istruttore che spiega ogni esercizio e ad effettuare i movimenti i maniera corretta, e si avvale di una serie di apparecchiature apposite che garantiscono una preparazione specifica.

Esercizi per potenziare le spalle, video tutorial

Spalle larghe e dritte. Non è un sogno solo maschile e non ha ragioni semplicemente estetiche. Per una volta non parliamo di cellulite e di come sconfiggere con la ginnastica la buccia d’arancia. Rafforzare i muscoli delle spalle aiuta a ridurre la possibilità di traumi, che si possono verificare non solo allenandosi troppo in palestra, ma anche sollevando dei pesi eccessivi. Inoltre, sviluppare correttamente la parte superiore del corpo riduce alcuni dolori alla schiena e permette una maggiore armonia con il resto del fisico.

Burpees

È un esercizio un po’ complesso, ma molto efficace. Guardate il video. Permette di allenare i muscoli deltoidi e al tempo stesso anche quelli della schiena. Come sempre proponiamo esercizi che si possono fare in palestra, ma anche a casa. Non avete bisogno di pesi. Per eseguirlo dovete partire da in piedi. Poi piegando le gambe, accovacciatevi a terra fino a toccare il pavimento con le mani. Ora appoggiandovi solo sugli arti superiori stendete le gambe indietro. In questa posizione fate una piccola flessione e poi riavvicinate le gambe al corpo. Ora rialzatevi. Ripetete 10 volte. Potete anche aggiungere un saltello.

La dieta del maratoneta

È tempo di maratone. Manca poco alle grandi corse della stagione e per giungere in pista in piena forma bisogna fare attenzione non solo all’esercizio fisico, ma anche alla dieta. Chi fa sport ha bisogno di prendere energia dal cibo per ottimizzare le performance, deve però fare attenzione a non mangiare troppi grassi e a non rallentare la digestione. Come fare? Lo spiega Sara Farnetti, specialista in Medicina interna e nutrizione funzionale del Policlinico Gemelli di Roma. I consigli della nutrizionista sono per coloro che corrono i famosi 42 chilometri e 195 metri, ma anche per chi si misura in altre competizioni a livello agonistico.

Per prepararsi con una buona alimentazione ci vogliono 3 o 4 mesi prima della gara. È bene scegliere una dieta varia che comprenda carboidrati, ma anche proteine e grassi.  Per dare energia a metà competizione, si può consumare dell’uvetta: due cucchiai contengono 30 grammi di carboidrati. E per integrare c’è uno speciale cocktail energetico: un etto di miele in un litro di succo di limone.

Come avere glutei perfetti

 Secondo gli studiosi di una nota casa di lingerie è possibile catalogare i glutei delle donne in base alla forma o alla consistenza rifacendosi ad altre forme presenti in natura: frutta e ortaggi! In base alle ricerche effettuate su un ampio campione di donne è stato rilevato che il fondoschiena delle donne è riconducibile ad almeno 4 tipologie: glutei a patata, glutei a pomodoro, glutei a pesca e glutei a pera.

La forma a pera era già nota al gentil sesso ma le altre sembrano delle vere e proprie novità! La forma a patata, presente nel 30% delle donne osservate, sembrerebbe coincidere con una forma dei glutei irregolare e voluminoso. Ben più alta la percentuale di donne che presenta una forma a pomodoro (45% delle donne) caratterizzata da glutei grassocci ma rotondi e morbidi al tatto.

Esercizi per tonificare i pettorali, video tutorial

Tonificare i pettorali non è molto complesso. Questi muscoli sono quelli che meglio si prestano a dare dei risultati soddisfacenti in poco tempo. Tra l’altro è una parte del corpo che interessa moltissimo le donne, per mostrare un décolleté più voluminoso e sodo, ma anche gli uomini.  Abbiamo selezionato due video interessanti per svolgere, a casa, degli esercizi semplici: per vedere i primi miglioramenti è fondamentale essere costanti.

Esercizi pettorali: le flessioni

Le flessioni sono davvero un classico e sono il miglior modo per allenare i pettorali. Inoltre, aiutano a potenziare anche le spalle e le braccia. Sostituiscono perfettamente gli esercizi con i pesi. Ciò che è davvero molto importante è la schiena: fate attenzione a non caricare lo sforzo sulla zona lombare. Il corpo deve mantenersi dritto, facendo leva solo sui piedi. Sono le braccia, con bicipiti e tricipiti, e i muscoli pettorali che agevolano il movimento. Le flessioni, tra l’altro, potenziano sia i pettorali bassi sia quelli alto.

Lo stretching non previene danni muscolari

Allenarsi periodicamente è un ottimo modo per mantenersi in forma. Tra gli sport, più gettonati e salutari ci sono la corsa e il fitwalking. Molte persone prima di mettersi in pista fanno un po’ di stretching, convinte che faccia bene a muscoli e legamenti e che sia perfetto per diminuire i rischi di infortunio. Errore, non è così.

Secondo gli scienziati che hanno presentato il loro studio all’Annual Meeting of the American Academy of Orthopaedic Surgeons (AAOS), infatti, se abbiamo sempre fatto stretching prima di correre è bene continuare a farlo perché ormai i nostri muscoli sono abituati. Smettere di colpo, invece, potrebbe esporci agli infortuni. Al contrario, se non lo abbiamo mai fatto è invece un esercizio inutile.

Esercizi per tonificare i glutei, video tutorial

Fare ginnastica, a volte, è davvero un lusso. Non certo per il costo, ma per il tempo. Ecco quindi che tornano molto utili i video con gli esercizi per allenarsi a casa, come in palestra. Una moda lanciata negli anni Settanta da Jane Fonda e che oggi trova una nuova dimensione grazie a internet e a personal trainer professionisti che hanno diffuso preziosi consigli per fare sport in piena sicurezza. Vi proponiamo due video dedicati ai glutei.

Esercizi per rassodare le gambe

È questo il momento giusto per rassodare le gambe in vista dell’estate. Non c’è bisogno di usare pesi o macchinari, sono sufficienti gli affondi.  Questi esercizi permettono di tonificare le gambe e i glutei al tempo stesso. Seguite con attenzione le indicazioni nel video. Ricordo che questo tipo di allenamento non è adatto a chi ha problemi con le articolazioni, nello specifico le ginocchia, e chi avverte fastidio nella parte bassa della schiena. Per ottenere risultati concreti, è necessario ripetere tre serie da 10, tre la volte la settimana.

Fare sport all’aperto fa bene alla linea e all’umore

Che fare sport faccia bene è risaputo: del resto nessuna dieta per quanto equilibrata e ipocalorica alla lunga dà frutti se non è accompagnata da un po’ di attività fisica; a parte questo, stare in movimento fa bene anche alla salute, non solo alla linea, e poi l’attività fisica aiuta a migliorare l’umore.

Niente di nuovo quindi, se non che, per godere in modo completo dei benefici dello sport è indispensabile farlo all’aperto: infatti, una ricerca condotta dal Peninsula College of Medicine and Dentistry di Plymouth e pubblicata su “Environmental Science and Technologyn” ha dimostrato come fare sport all’aperto sia più salutare che farlo in palestra, in poche parole, meglio correre al parco che sul tapis roulant!

Per condurre la ricerca, gli studiosi si sono avvalsi di 833 adulti, un gruppo dei quali ha seguito degli esercizi in palestra, mentre l’altro delle corse all’aria aperta; analizzando gli esami è emerso che rispetto allo sport praticato al chiuso quello fatto all’aria aperta dà più energia e buonumore, oltre a ridurre ansia, depressione e tensione.

Acquastep, gli esercizi di step in piscina

Chi di voi va in palestra o si interessa di fitness conoscerà senz’altro lo step, il noto attrezzo che viene usato come gradino per svolgere una serie di esercizi mirati al miglioramento del tono muscolare delle gambe; un attrezzo indispensabile per rassodare e bruciare calorie, pensate, quindi, quanti gli ulteriori vantaggi che se ne potrebbero trarre se gli esercizi di step fossero eseguiti in acqua.

Proprio sulla base di questi principi è nato l’acquastep, ovvero lo step in acqua, una disciplina del fitness acquatico che unisce i benefici dello step a quelli degli sport acquatici; l’acquastep è nato in America agli inizi degli anni 90 e successivamente è stato introdotto anche in Italia.

L’acquastep è utile per rafforzare l’apparato cardio-circolatorio e la respirazione, aiuta a potenziare e a tonificare i muscoli, oltre, naturalmente a bruciare calorie, e quindi a dimagrire, complice la forza dell’acqua che, durante gli esercizi, fa disperdere più energia; basti pensare che con l’acquastep si possono bruciare fino a 400 calorie in un’ora.

Addominali bassi: gli esercizi per tonificarli

Gli addominali bassi sono una parte del corpo difficile da allenare, o meglio: quella per la quale ci vuole più tempo per vedere i risultati dell’allenamento. Gli addominali bassi sono, per intenderci, quelli che si trovano nella zona bassa dell’addome, ovvero quella nella quale si accumula di più il grasso, che fa formare l’odiata pancia, cruccio sia delle donne che degli uomini.

Nonostante la difficoltà di smaltire la pancetta esistono degli esercizi in grado di stimolare la formazione di massa magra nel basso addome, ovviamente a patto di associare questi esercizi ad una dieta equilibrata e ipocalorica e ad ulteriore attività fisica, meglio se di tipo aerobico.

Esercizi per gli addominali bassi

Per tonificare gli addominali bassi, tra gli esercizi più indicati troviamo quelli conosciuti comunemente come “bicicletta” e “forbice”.

Squat per potenziare le gambe

Volete tonificare la muscolatura delle gambe? Uno degli esercizi più facili e al tempo stesso più efficaci è lo squat, ovvero un piegamento, che poi è quello che facciamo per raccogliere qualcosa che ci è caduto per terra o per sederci e alzarci da una sedia. Lo squat si sconsiglia a coloro che hanno problemi con l’articolazione del ginocchio o hanno una muscolatura troppo debole perché potrebbero mettere a rischio i legamenti o il menisco.

Squat, come si esegue?

Si può fare con il bilanciere o senza. Le prime volte consiglio anche un semplice bastone, per aiutare l’equilibrio.  Impugnate l’asta con le mani leggermente più aperte rispetto alle vostre spalle, ora potete scegliere se  tenere le braccia dritte davanti a voi o appoggiare il bastone dietro la testa sulle spalle. Mi raccomando la schiena deve essere dritta. Ora contraete gli addominali e i glutei. Le gambe devono essere leggermente divaricate e le punte dei piedi devono guardare un pochino in fuori: piegatevi, spostando il bacino indietro. Mi raccomando dovete stare fermi con la schiena, sono le gambe che lavorano. E i talloni devono essere incollati a terra.

Gli esercizi per rassodare i glutei

Per noi donne, si sa, cosce e glutei sono spesso le parti del corpo che ci danno più preoccupazione: sembra proprio che siano una calamita irresistibile per la cellulite! Arrendersi però non è la soluzione giusta e, visto che fra un mese e mezzo arriverà la primavera e abbandoneremo cappotti e maglioni, questo è il momento giusto per dedicarsi a eliminare l’odiata buccia d’arancia con degli esercizi per rassodare i glutei e avere un lato B invidiabile.

Con gli esercizi per rassodare e tonificare i glutei, oltre ad eliminare la cellulite, riuscirete a perdere anche qualche centimetro di circonferenza sulle cosce, ovviamente a patto di abbinare questi esercizi ad un’alimentazione equilibrata e ipocalorica.

Non serve molto tempo per fare gli esercizi per i glutei, basta una mezz’ora al giorno, procuratevi un tappetino da fitness e iniziate le sequenze degli esercizi; gli esercizi vanno svolti di seguito e le sequenze vanno ripetute per cinque volte. Non dimenticate di bere spesso durante gli esercizi in modo da riequilibrare i liquidi persi con il sudore.