Rassodate i muscoli delle braccia con la ginnastica

di Redazione

La zona di braccia e spalle è uno dei punti critici delle donne, spesso caratterizzata da rilassamenti cutanei e scarso tono muscolare, e rappresenta un problema estetico specialmente d’estate quando abiti e top scoprono questa parte del corpo.

Nelle comuni attività quotidiane i muscoli delle braccia vengono usati di meno di quelli per le gambe, ed è quindi più facile che appaiano poco definiti: questo accade in particolare per i tricipiti, situati nella parte posteriore delle braccia, che sono i più soggetti a rilassamenti, sia con il passare degli anni, sia con perdite di peso significative: quando, ad esempio, ci si sottopone a una dieta, il tricipite è uno dei primi muscoli che perde massa e si “affloscia”.

Benché siano in genere più forti di quelli delle braccia, anche i muscoli delle spalle richiedono qualche attenzione specifica: quelli posteriori, infatti, lavorano meno di quelli anteriori e questo comporta una “chiusura” in avanti delle spalle stesse e una postura incurvata. Rinforzando in modo equilibrato tutta la zona, si ottiene un piacevole effetto di pienezza e si migliora anche il portamento.

Per rassodare la muscolatura delle braccia e delle spalle basta eseguire 2 o 3 volte a settimana per circa mezz’ora degli esercizi a corpo libero o con semplici attrezzi, come degli appositi manubri da 1 kg ciascuno; se vi trovate in vacanza al mare, o se avete la possibilità di frequentare una piscina, potrete sfruttare la resistenza dell’acqua per intensificare l’impegno.