3 Tisane allo zenzero per depurarsi e dimagrire

Lo zenzero è una pianta erbacea perenne, nota anche come Ginger (in inglese). La parte più interessante, soprattutto perché vanta numerose proprietà tra cui quella digestiva e dimagrante, è la radice, ovvero il rizoma, che è ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini. Se durante l’estate 2016 volte mantenervi naturalmente in forma ecco 3 interessanti ricette per gustose tisane.

Tisana allo zenzero, depurativa dimagrante

Lo zenzero è una pianta appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae (la stessa della curcuma) originaria dell’India. La parte che si utilizza è la radice, soprattutto in cucina, ma lo zenzero è molto di più che una semplice spezia per condire le pietanze. Vediamo insieme quali sono le sue proprietà e come preparare la tisana depurativa.

Lo zenzero è ideale per bruciare i grassi

Elemento irrinunciabile della dieta brucia-grassi dell’estate è lo zenzero; forse un po’ a sorpresa questa spezia si rivela l’ingredienti imprescindibile di tisane e centrifugati, oppure per condire le insalate. A sostenerlo sono gli esperti che promuovo lo zenzero per aiutarci a perdere peso e a bruciare i grassi.

Zenzero per accelerare il metabolismo e bruciare i grassi

Zenzero è una radice dalle mille proprietà. È noto per essere una manna se si hanno problemi digestivi, aiuta a prevenire e a ridurre le infiammazioni, favorisce la circolazione e stimola il metabolismo. Se volete quindi ritrovare la forma fisica, senza fare una dieta vera e propria potreste aggiungere questo prodotto ai vostri piatti: brucerete le calorie e i grassi più velocemente senza sentire fame.

Zenzero e partenio curano il mal di testa

 

Con l’alimentazione possiamo curare molti disturbi, anche i più piccoli e fastidiosi. Un gruppo di esperti della PuraMed Bioscience di Schofield (Usa) ha scoperto che lo zenzero e il partenio sono molto utili per contrastare l’emicrania. Insomma, la vera compressa contro il mal di testa è già nel piatto, bisogna imparare a riconoscerla.

Un integratore naturale a base di tè verde, mango e zenzero

L’integratore naturale di tè verde, mango e zenzero protegge lo stomaco dall’acidità ed è una vera miniera di antiossidanti, sicuri alleati contro i radicali liberi e l’invecchiamento precoce. Lo zenzero, infatti, svolge una funzione protettiva contro gastriti e formazione di ulcere nello stomaco, ed è in grado di alleviare i sintomi dell’infiammazione della mucosa gastrica. Inoltre, è molto utile anche in caso di nausea e di meteorismo.

Ma gli altri ingredienti, non sono certo da meno. Il mango è ricco di fibre, minerali, vitamina A, quasi tutte le vitamine del gruppo B, le vitamine C, D, E, K e J. Questo frutto prezioso rafforza il sistema immunitario, e avendo proprietà leggermente lassative e diuretiche è un alimento molto adatto per chi ha problemi di stitichezza e di ritenzione idrica. Tuttavia, è sconsigliato per chi soffre di disturbi renali e di diabete a causa del sua alto contenuto di zuccheri.

Le spezie interferiscono con i farmaci

Le spezie sono dei prodotti ottimi per insaporire i piatti e ridurre il sale e i condimenti. Possono però influire su metabolismo dei farmaci, bisogna quindi fare molta attenzione ad assumerne in quantità. Proprio così. Nella medicina orientale è una prassi abbastanza collaudata: le spezie si utilizzano anche in campo terapeutico, alcune, infatti, proteggono dalle infezioni, tengono lontani i batteri o regolano il colesterolo.

Un recente studio, elaborato da un gruppo di ricercatori giapponesi, guidati da Yuka Kimura, ha analizzato l’azione delle spezie sul sistema dei citocromi: le strutture cellulari che metabolizzano i farmaci e che si trovano soprattutto in intestino, fegato e reni.

La cucina indiana protegge dal cancro

La cucina indiana fa bene alla salute. Anche per quanto riguarda il cibo siamo soggetti alle mode, a volte davvero poco salutari. Hot dog, panini, finger food, happy hour, sushi, tutti prodotti decisamente appetitosi ma che se consumati in modo eccessivo possono decisamente creare qualche problema. Molto meglio, ogni tanto, fare un viaggio culturale  e scegliere un ristorante etnico, come quello indiano.

A sostenerlo è dottor Shrikanth Anant, professore presso l’Università del Kansas, noto per la sua attività nella ricerca contro il cancro. È convinto infatti che la cucina indiana sia un modo per scoprire nuovi sapori, ma anche per favorire la prevenzione di alcune malattie, tra cui il tumore.

Zenzero, uno sciogli grassi naturale

Se per dimagrire le avete tentate di tutte senza risultati, provate a ricorrere alle proprietà brucia grassi delle radici di alcune piante, come ad esempio lo zenzero, una pianta erbacea originaria dell’Asia di cui si utilizzano principalmente le radici, fresche o essiccate, che contengono olio essenziale, mucillaggini ed altre sostanze dalle proprietà benefiche.

In un altro post di Dietaland via avevamo parlato dell’utilità dello zenzero contro i dolori muscolari, oggi, invece, vi illustreremo le sue proprietà medicinali e dimagranti. Una recente scoperta ha messo in luce le caratteristiche benefiche dello zenzero, soprattutto quelle antitumorali e quelle antiossidanti, senza dimenticare le sue proprietà termogeniche, ovvero la facoltà di sciogliere i grassi, il che lo rende perfetto se abbinato ad una dieta equilibrata ed ipocalorica.

Le qualità dello zenzero non si fermano qui; questa spezia possiede molte altre virtù: favorisce la digestione, elimina i gas intestinali, combatte il mal di testa, la nausea, il mal di denti e migliora la circolazione sanguigna.

Zenzero, rimedio naturale contro i dolori muscolari

Sembra che lo zenzero, la nota spezia abitualmente usata per insaporire le pietanze, non solo abbia la capacità di alleviare i fastidiosi sintomi del raffreddore primaverile o aiutare la digestione, ma pare che possa anche alleviare i dolori muscolari a seguito dell’esercizio fisico. Ecco quanto suggerito da un team di scienziati dell’University of Georgia, negli Usa, guidati dal dott. Patrick O’ Connor, professore in Kinesiologia, la scienza che studia il movimento corporeo.

I ricercatori hanno condotto due studi proprio per verificare gli effetti benefici dello zenzero, distinguendolo in crudo e cotto. Per valutare gli effetti benefici dello zenzero sono stati coinvolti 34 e 40 volontari per ogni studio. I partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi in entrambi gli studi. Agli appartenenti al primo gruppo sono state somministrate alcune capsule contenenti zenzero crudo o trattato termicamente, ovvero cotto, a seconda dello studio di adesione. Agli altri sono state somministrate delle capsule con placebo.

La dieta delle spezie

Le spezie, complice la passione per la cucina etnica, sono sempre più apprezzate. Possono essere aggiunte anche ai piatti più semplici e danno un sacco di novità e di benessere rendendo anche una ricetta ipoca­lorica sfiziosa e invitante. Permet­tono di ridurre la quantità di sale e condimenti, sono ricche di vitami­ne e sali minerali come calcio, po­tassio, magnesio e manganese. Esaltano i sapori delle pietanze e alcune (pepe, peperoncino, noce moscata, zenzero, curry) sono to­nici naturali, in grado di stimolare, anche se in modo blando, il meta­bolismo.

Per questo sono amiche della linea e, sapientemente ag­giunte ai menù di chi è a dieta, aiutano a perdere peso più rapida­mente. Tutte le spezie hanno poi spiccate proprietà digestive. Contrastano i gonfiori e hanno una funzione di­sintossicante. La dieta delle spezie fornisce circa 1.300 calorie al giorno e aiuta a perdere 4 chili in un mese. Prevede pesce, legumi e carni bianche ricchi di proteine e poveri di grassi. Mentre le quantità di latticini e carne rossa sono controllate per evitare un eccessivo apporto di grassi saturi. Grande spazio è dato alle verdure di stagione, preziose per il loro contenuto di fibre, vitamine e sali minerali. Al mattino appena sveglie bere un bicchiere di acqua oligominerale tiepida con un cucchiaino di radice fresca di zenzero tagliata o grattugiata al momento

Lunedì:

Colazione: un vasetto di yogurt magro con un pizzico di cannella e 3 mandorle.
Spuntino: un bicchiere di spre­muta di arance
Pranzo:60g di riso cotto con 200g di zucca a pezzetti e un piz­zico di curry: 50g di prosciutto crudo magro: 200g di insalata di sedano e lattuga
Merenda: un frutto di stagione
Cena: 200g di cavolfiori al vapore; 150g di petto di tacchino grigliato; 200g di insalata; 50g di pane