L’esercizio fisico migliora la circolazione sanguigna

di Rosanna Commenta

Per prevenire i problemi circolatori e garantire un migliore afflusso di sangue al cervello basta  fare un po’ di attività aerobica regolare, ad esempio una bella camminata.  Ad affermarlo è un recente studio condotto dagli scienziati della School of Medicine dell’University of Pittsburgh, negli Usa. I ricercatori, per la prima volta, hanno coinvolto in questa ricerca dei primati non umani, ossia delle scimmie. Già precedenti ricerche erano state condotte in tal senso su altri modelli animali, quali i topi.

Valutare gli effetti sulle scimmie ha potuto però fornire informazioni più paragonabili alla fisiologia umana, ha spiegato la dott.ssa Judy L. Cameron, psichiatra, docente e scienziata presso l’Oregon National Primate Research Center dell’Oregon Health and Science University. In questo studio i ricercatori hanno sottoposto ad attività aerobica un gruppo di scimmie femmine della specie cynomolgus. Queste sono state fatte correre su un tapis roulant all’80% delle loro possibilità massime aerobiche individuali, per un’ora ogni giorno, per cinque giorni a settimana. Il test è durato cinque mesi.

Un secondo gruppo di scimmie è stato fatto solamente sedere, senza fare esercizio, sul tapis roulant per lo stesso tempo di quelle appartenenti al primo gruppo. Dopo i cinque mesi di esercizio fisico, metà delle scimmie appartenenti al primo gruppo hanno passato un periodo di tre mesi in assoluta sedentarietà. Dopo qualche settimana tutte le scimmie impegnate nell’esercizio erano divenute più in forma a prescindere dall’età. Durante lo studio, inoltre, tutte le scimmie sono state sottoposte a test cognitivi per cinque giorni a settimana.

Come ha commentato la dott.ssa Cameron,

“Abbiamo notato che le scimmie che hanno fatto esercizio regolarmente, con un’intensità che potrebbero migliorare la forma fisica nelle persone di mezza età, hanno mostrato un volume di sangue maggiore nella corteccia motoria del cervello rispetto ai loro colleghi sedentari”.

In conclusione gli scienziati ritengono che i loro risultati indicano come l’esercizio aerobico, ai livelli raccomandati, possa avere effetti benefici sul cervello e supporta la tesi secondo cui l’attività fisica sia un bene per le persone in molti modi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>