Tisane dimagranti fai da te, ricette autunnali

Parlare di tisane dimagranti, è bene subito precisarlo per non creare false aspettative, non è corretto. Alcune piante officinali, infatti, hanno sì proprietà depurative e drenanti, ma non agiscono direttamente sul peso e soprattutto sono inefficaci se non inserite nel contesto di una dieta ipocalorica bilanciata. Vediamo insieme quali sono le tisane alleate del peso forma.

Tisane dimagranti, sono utili?

 Dopo le abbuffate natalizie o con l’approssimarsi dell’estate inizia l’assalto alle palestre e alle erboristerie. Va subito precisato che parlare di tisane dimagranti è improprio, poiché le erbe possono senza dubbio avere un effetto depurativo e diuretico, ma non certo dimagrante. Le tisane dimagranti vere e proprie, infatti, sono sottoposte ad una stretta normativa ministeriale e non sono di libera vendita, perché rischiose per l’organismo.

Dimagrire con la dieta del week end

L’estate è sempre più vicina e la prova costume diventa imminente, siete pronte? Se vi sentite solamente un po’ gonfie e appesantite, la dieta del week end può fare al caso vostro. Si tratta, infatti, di un regime alimentare ipocalorico che permette di perdere peso e nello stesso tempo di disintossicarsi.

La dieta del week end, sfruttando le potenzialità di alcuni alimenti, aiuta subito a sentirsi più leggeri, 2 giorni dedicati al proprio benessere, che non comportano troppi sacrifici. Naturalmente, non dimenticate di bere tanta acqua, almeno un litro e mezzo, due e fate largo alle tisane, che aiutano a combattere gli attacchi di fame, dando un senso di sazietà.

Consigli per combattere la ritenzione idrica

 La ritenzione idrica, problema che coinvolge un’alta percentuale di donne, in certi periodi dell’anno aumenta a causa di numerosi fattori ambientali. La ritenzione idrica è dovuta ad un malfunzionamento del sistema venoso e linfatico che non essendo in grado di eliminare nella maniera corretta i liquidi deterrminano un accumulo dei liquidi in alcune  zone del corpo. Il problema della ritenzione idrica non è legato all’eccessiva quantità di acqua nel corpo ma alla sua sbagliata distribuzione, l’acqua infatti tende ad accumularsi nello spazio interstiziale tra una cellula e l’altra.

Alcuni elementi ne favoriscono o ne accelerano l’insorgenza, tra questi abiamo per esempio l’uso dei concezionali orali, che usati abitualmente determinano un lieve aumento del ristagno dei liquidi o l’eccessivo consumo di cibi richi di sodio. Qual è il miglior modo per combattere la ritenzione idrica? Vi proponiamo alcuni utili consigli da seguire quotidianamente. Mattina: Tenete una bottiglia d’acqua sul comodino e appena sveglie bevete due bicchieri di acqua.

La dieta tisanoreica, le proprietà degli Estratti d’erbe

La dieta tisanoreica è una dieta depurativa che ha origini lontane. Deriva, infatti, dalla Decottopia del Cinquecento, che dal greco deka (ovvero 10) significa terapia delle dieci piante.

La dieta tisanoreica

È proprio questo il cuore della tisanoreica: aiutare le persone a perdere peso grazie a particolari preparati e infusi depurativi. Bere questi decotti e seguire un regime personalizzato, studiato ad hoc per coloro che sono obesi o leggermente in sovrappeso, permette il dimagrimento, senza perdere il piacere di sedersi a tavola. Per la Tisanoreica sono stati appositamente preparati degli Estratti d’erbe ad altissimo frazionamento decottopirico, che significa una maggiore selezione di piante e quindi di principi attivi.

Gli estratti d’erbe non contengono né alcol né zuccheri e interagiscono positivamente con la chetosi. Questi estratti vanno diluiti con acqua e non sono dei medicinali. Servono per ottimizzare la dieta favorendo il benessere generale e aiutando l’idratazione.

Dieta prenatalizia, i consigli per arrivare in forma alle feste

È scattato il conto alla rovescia. Manca circa un mese a Natale e sono molte le persone che desiderano perdere un paio di chili per potersi godere i cenoni e i pranzi senza sensi di colpa. Quale strategia utilizzare per arrivare in forma a Natale? Prima di tutto evitare una dieta drastica: dimagrire tanto e velocemente non permette al metabolismo di assestarsi correttamente e il rischio è quello di riprendere i chili con gli interessi.  La soluzione migliore è ridurre un po’ le calorie.

Aumentare di peso in autunno è abbastanza normale, perché cambia l’alimentazione, si tende a fare meno sport e si consumano più alcolici. Ecco quindi che calcolare il proprio fabbisogno calorico e ridurlo di circa 200 calorie al giorno potrebbe essere sufficiente per riprendere la linea in vista del pranzo della Vigilia. Da cosa iniziare? Prima cosa non digiunare, anzi cercate di distribuire la vostra alimentazione su cinque pasti (di cui due puntini).

Depurarsi con le tisane

Con l’arrivo della primavera implica varie conseguenze tra cui il bisogno di rimettersi in forma dopo il torpore invernale e preparare il fisico all’arrivo del­l’estate. Anche gli animali in que­sto periodo dell’anno tendono a depurare il loro organismo man­giando erbe nei giardini, perché non dovremmo farlo anche noi? Per rinnovare il sangue e depu­rarsi esistono un’infinità di piante officinali diuretiche, epatostimo­lanti, drenanti, e con azione acce­lerante sul metabolismo.

La pianta più nota e più diffusa per le sue proprietà diuretiche e per gli effetti positivi sul fegato è il taras­saco, comunemente noto come dente di leone o soffione. Di questa pianta dal fiore giallo (che si trova facilmente in campagna, anche ai bordi delle strade) viene essiccata la radice oppure usata come infuso o tintura madre, anche per le sue proprietà digestive. Per questo spesso una cura depu­rativa a base di tarassaco viene consigliata dopo periodi in cui si è mangiato troppo (pensate alle ab­buffate di Natale e Pasqua) o dopo una terapia farmacologica partico­larmente pesante.

 Se, però, oltre alla depurazione del fisico ci interessa anche il recupero della linea in vista della bella sta­gione, le piante che faranno al caso nostro saranno: la quercia marina, i peduncoli di ciliegio, la radice di gramigna, le foglie di betulla e le fo­glie e fiori di malva. La quercia marina è un’alga delle coste dell’Atlantico, ricca di iodio, che stimola la tiroide ed è utiliz­zata anche contro la cellulite (scio­gliendola nella vasca da bagno). I peduncoli di ciliegio sono molto utili come sedativi delle vie urina­rie in caso di cistiti ricorrenti, ten­denze alla calcolosi renale e insufficienza renale, oltre ad avere proprietà lassative.

La dieta Scarsdale: dimagrire velocemente con tre pasti al giorno


Avete sognato di dimagrire fino a 450gr al giorno, senza troppa fatica e soprattutto mangiando? Ecco una dieta americana ci promette proprio questo e si chiama dieta Scarsdale. La dieta in questione viene descritta nel libro “The Complete Scarsdale Medical Diet” e sembrerebbe una dieta veramente buona: prevede un apporto calorico giornaliero di 800/1000kcal al giorno e prevede una giusta ripartizione di nutrienti tra proteine, carboidrati e grassi.

I risultati raggiunti si mantengono anche a dieta completata, l’importante è scegliere gli ingredienti giusti, seguire la dieta in maniera scrupolosa per due settimane e vedrete da subito i risultati. La dieta prevede 3 pasti principali colazione, pranzo e cena accompagnati però da tanti liquidi, acqua e tisane erboristiche depurative da prendere al posto di snack e merendine ipercaloriche.