Le tisane brucia grassi, un valido aiuto per sciogliere l’adipe in eccesso

di Daniela Commenta

Fianchi ingrossanti, ventre gonfio, adipe localizzato? Per combattere questi inestetismi un valido aiuto arriva dalle tisane brucia grassi: infusi e decotti preparati con erbe medicinali dalla specifica azione drenante e diuretica, ideale per bruciare i grassi. Non fatevi scoraggiare dall’arrivo del caldo: le tisane possono essere bevute anche tiepide o fredde.

I fianchi ingrossati sono uno dei crucci principali di tutte le donne; i motivi per cui i fianchi si ingrossano possono essere diversi: un periodo di stravizi alimentari, un problema ai reni che non riescono a smaltire tutte le tossine o, ancora, uno squilibrio del fegato che genera un eccedenza di scorie che vanno ad accumularsi nella parte bassa del corpo.

Come dicevamo, un aiuto può arrivare da alcune erbe dalla particolare proprietà brucia grassi; prima di andare a scoprire quali, una premessa obbligata: non dolcificate le tisane con lo zucchero, altrimenti addio azione brucia grassi! Se proprio non riuscite a berle amare, dolcificatele con un cucchiaino scarso di miele.

Il tarassaco è l’erba che meglio di ogni altra aiuta a “sgonfiarsi”: è un ottimo diuretico e depurativo che favorisce la digestione e aiuta il fegato a lavorare meglio, oltre a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, glucosio e trigliceridi nel sangue.

Per depurare i reni e il fegato è utile l’Ortosiphon, una particolare miscela di foglie e di steli di diverse piante del genere Orthosiphonis, molto efficace anche per contro i gonfiori della zona dei fianchi e contro la ritenzione idrica. L’Ortosiphon si può assumere sia sotto forma di infuso che in compresse.

Una tisana particolarmente efficace per bruciare i grassi è quella a base di tiglio e di alcune piante amare; unite 20 g. di tiglio, 20 g. di cicoria, 15 g. di rabarbaro e 15 g. di malva; fate bollire l’acqua e poi versatela sulla miscela di piante e lasciate in infusione per dieci minuti.

Un’altra pianta dall’elevato potere depurativo è l’equiseto, magari da unire all’arancia e alla liquirizia; unite 20 g. di equiseto, 20 g. di arancia amara, 5 g. di menta piperita e 10 g. di liquirizia, versatevi l’acqua calda e lasciate in infusione per una decina di minuti.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>