Zucca, un alimento principe della stagione autunnale

di Tippi 1

La zucca, con il suo inconfondibile colore giallo-arancio, è un ortaggio principe della stagione autunnale, ricco di virtù sia a livello terapeutico, che gastronomico. Il mese migliore, infatti, per consumare la zucca e apprezzarne le sue virtù, è sicuramente quello di ottobre.

La zucca, fa parte della famiglia delle Cucurbitacee e con ogni probabilità è originaria dell’America Centrale. Oggi, viene consumata in tutta Italia, e soprattutto in alcune regioni dove rappresenta l’ingrediente base di molte ricette. E’ caratterizzata da una buccia dura, che racchiude una polpa dolce e compatta. Esistono diverse varietà, ma quella più diffusa è la Cucurbita Maxima, dalle dimensioni piuttosto grandi, e dalla forma globosa.

La zucca è un alimento particolarmente salutare, ed è indicato anche per chi deve seguire un regime alimentare ipocalorico. Il suo apporto calorico, infatti, è pari a 17 calorie ogni 100 g di polpa. Inoltre, è ricca di betacarotene (precursore della vitamina A), di minerali quali calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, ferro, selenio, manganese e zinco, di vitamine A e C, di aminoacidi tra cui la glutammina e l’arginina, essenziali per i processi di rinnovamento cellulare, e una discreta quantità di fibre.

Proprietà benefiche della zucca

La presenza di betacarotene, rende la zucca un ortaggio prezioso per prevenire l’insorgenza di diverse patologie grazie all’azione antiossidante. Inoltre, questo importante precursore della vitamina A è necessario per la corretta crescita e riparazione dei tessuti, protegge le mucose dei polmoni, della gola, del naso e della bocca, riducendo la vulnerabilità alle infezioni, aiuta a mantenere la pelle lisca e morbida, contrasta l’effetto degli agenti inquinanti, aiuta nella formazione di ossa e denti e rafforza la vista.

Studi condotti di recente, hanno dimostrato, che la zucca possiede proprietà in grado di contrastare anche l’ipertensione e il diabete, a cui si aggiungono indiscussi effetti diuretici e sedativi. Della zucca, sono preziosi anche i semi, che vengono impiegati a scopo alimentare. Capita di vedere, soprattutto in alcuni supermercati, gustosi panini ricoperti di semi di zucca, ricchi di cucurbitina, un principio attimo che aiuta a combattere i disturbi dell’apparato urinario sia femminile, che maschile.

Come scegliere e conservare la zucca

La zucca, non deve essere ammaccata, ma deve essere soda e con il picciolo morbido, ben ancorato al frutto. Inoltre, se date un piccolo colpo sulla buccia, deve emettere un suono sordo. Si mantiene molto bene se conservata intera in un luogo fresco, buio e asciutto, mentre una volta aperta, è necessario conservarla in frigo, naturalmente ben coperta, avendo cura di consumarla entro qualche giorno.

Ricette a base di zucca

Muffin alla zucca

Ingredienti

200 g di farina 00
225 g di zucca
1 uovo medio
100 g di zucchero di canna
150 g di burro
metà cucchiaino di cannella in polvere
90 g di miele
1 cucchiaino di bicarbonato
la punta di un cucchiaino di noce moscata
1 pizzico di sale

Preparazione

Per prima cosa, eliminate la buccia e tagliate delle fette dello spessore di 3 cm, ricavando in totale 225 g di polpa. Appoggiate le fette di zucca su un foglio piegato in 2 di alluminio e ricopritele con un altro foglio di alluminio piegato alla stessa maniera e infornata per 1 ora a 200°. Quando la zucca è tenera, lasciatela raffreddare e riducetela in purea con un frullatore o un mixer.

Nel frattempo, sbattete il burro sino a che diventa un composto cremoso e aggiungete, sempre sbattendo, lo zucchero di canna e il miele. Unite l’uovo e la purea di zucca e in una ciotola a parte versate la farina, il bicarbonato, il sale, la cannella e la noce moscata.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti, e mettete le pirottine di carta negli stampi per maffin e poi, distribuitevi l’impasto con l’aiuto di 2 cucchiai. Mettete in forno già caldo a 200° e lasciate cuocere per 15-20 minuti. Una volta sfornati, fate raffreddare e spolverizzate con dello zucchero a velo.

Commenti (1)

  1. mi dai kalke ricetta leggera per inserirla in un pasto?Grz mille!!!!!Vi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>