Eliminare la cellulite con gli sport più efficaci

Per combattere la cellulite bisogna fare movimento. È davvero difficile eliminare la buccia d’arancia, ma lavorando su più fronti (dieta, stile di vita e sport) si possono ottenere ottimi risultati. Ricordiamo, infatti, che la ritenzione idrica è un ristagno di liquido localizzato e che con un’attività specifica si possono smuovere la linfa e il sangue localizzati. Tutti gli sport ovviamente fanno molto bene, ma non tutti sono adatti a combattere la cellulite. È bene quindi scegliere con attenzione se si ha un obiettivo preciso.

StepJockey, i nuovi pannelli londinesi per contare le calorie bruciate salendo le scale

  

Sono tanti i metodi per bruciare calorie, non è detto che sia sufficiente stare a dieta o evitare certi cibi per mantenersi in forma. Di solito, a una dieta sana ed equilibrata si consiglia sempre di unire un po’ di sport o almeno una vita non troppo sedentaria. E invece, nella pigrizia generalizzata, è più comodo prendere la macchina che andare a piedi, arrivare fino a destinazione con i mezzi piuttosto che fare due passi. Forse perché non ci rendiamo conto che quei due passi o due gradini possono essere molto preziosi. A Londra hanno deciso di “inventare” un nuovo gioco salutare: si chiama StepJockey.

Controllare il peso e bruciare calorie con 2 minuti di sport

 Fare sport? Che fatica. Quante volte avete pensato di iscrivervi in palestra o di fare una bella corsa? E poi è salita la pigrizia, quella che ti fa vedere il divano più comodo del solito e soprattutto la sala fitness troppo lontana. Siete pronti ad abbandonare ogni scusa? Uno studio ha dimostrato che ci vogliono due minuti e mezzo per bruciare 200 calorie e senza fare troppa fatica.

Dimagrire in vista dell’estate. Dieta o solo movimento?

 La domanda che sta assillando molte persone in questo periodo è la seguente: bisogna fare la dieta o basta del semplice movimento per dimagrire in vista dell’estate? Alla stagione calda mancano davvero pochi mesi e per ritrovare il peso forma è necessario far un po’ di sport. Non si può pensare che una dieta, magari improvvisata, possa da sola compiere il miracolo.

La pancia si elimina con un buon allenamento aerobico

La pancetta è l’inestetismo classico di chi fa una vita sedentaria. Lo sanno bene gli uomini, ma anche le donne.  E purtroppo anno dopo anno diventa sempre più difficile togliere dall’addome i chili di troppo. Molte persone sono convinte di ottenere la celebre tartaruga (smarrita) facendo un po’ di pesi in palestra. Errore! La pancia si elimina con un allenamento aerobico.

Sports Days 2011 presenta le discipline più stravaganti della stagione

 

Quali saranno le nuove tendenze fitness dell’inverno? Quest’anno entrano nelle palestre delle discipline davvero originali e particolari, ideali per tenersi in forma e divertirsi. Nella foto di copertina notate quelle strane molle ai piedi delle ragazze. Sono dei pattini speciali per il kangoo Jump e servono per molleggiare come canguri.

Andare in bicicletta allunga la vita

 

Ci vuole davvero poco per mantenersi in salute. Badate bene, specifico salute e non forma, perché con la linea si fa molta più fatica. Un recente studio, di un gruppo di ricercatori del Bispebjerg University Hospital, ha scoperto che, per esempio, spostarsi con la bicicletta può allungare la vita. Non basta però passeggiare guardando il panorama, bisogna anche “sudare” un pochino.

Per essere in forma ci vogliono 4 ore di sport la settimana

 

Bisogna fare sport per essere in forma e non basta un’ora di palestra ogni tanto. Sono tanti i super pigri che si nascondo dietro le più classiche delle scuse: non ho tempo, non uso la macchina per andare al lavoro o sono così stressato che consumo stando fermo. L’Istituto superiore di Sanità consiglia quattro ore a settimana.

Per dimagrire basta 1 ora di sport al giorno

Il segreto per dimagrire? 1 ora di sport al giorno. E basta? potreste, ragionevolmente obiettare. Ebbene, si. Chi ha deciso di ritrovare il giusto feeling con la bilancia dovrà dedicare 1 ora all’attività fisica per 5 giorni a settimana.

Le cose da evitare durante la dieta

 

Che cosa bisogna evitare durante la dieta? In questa giornata di festa proviamo insieme a rispondere a questa domanda. Proprio oggi, perché per molte ragazze segna l’ora x, il via a tanti regimi alimentari per ritornare in forma nel giro di due mesi. Sia sempre tutti proiettati su quale sia il segreto per perdere peso, dimenticandoci che spesso il segreto non esiste: a volte bisogna solamente togliersi alcune abitudini o agire per falsi miti.

La prima cosa per esempio è evitare di darsi obiettivi privi di senso. Non si può davvero pensare di perdere troppo peso e pure velocemente. Il dimagrimento è un processo lungo che non tiene in considerazione solo il peso, ma anche l’indice di massa corporea (rapporto peso-altezza). Il vostro peso potrebbe essere dovuto a uno scheletro robusto e magari avete solo necessità di equilibrare meglio le forme, non di far calare l’ago della bilancia.

Per dimagrire bisogna cambiare stile di vita

Non basta leggere qualche dieta e digiunare una settimana per perdere peso. Una dieta dimagrante che si rispetti deve essere affiancata da uno stile di vita sano. Spesso non è tanto quello che mangiamo a farci ingrassare, ma quanto come lo consumiamo: in piedi, davanti alla televisione, di fretta. Aggiungiamo poi il poco sonno, la mancanza si movimento e qualche vizietto come il fumo e il gioco è fatto.

I ricercatori dell’Oregon hanno cercato di capire quali siano i comportamenti che mettono più a rischio la nostra linea. Allo studio hanno preso parte 500 volontari obesi, con un indice di massa corporea compreso fra 30 e 50. I partecipanti allo studio, per sei mesi, hanno seguito una dieta durissima e fatto sport per tre ore alla settimana.

Rimettersi in forma con la Pole X Gym

La Pole X Gym, è una nuova disciplina sportiva, adatta sia alle donne che agli uomini. Si pratica in palestra e ai classici pesi e al bilanciere, sostituisce un palo o pertica, attorno al quale ci si arrampica utilizzando e sviluppando braccia, gambe, schiena e addome.

La Pole X Gym, infatti è una ginnastica completa, in grado di aumentare la forza e l’elasticità articolare e muscolare. Questo nuovo allenamento, si combina con la danza, a cui abbina anche prese acrobatiche, che provengono essenzialmente dalla ginnastica artistica e ritmica.

Military Fit per potenziare il proprio fisico

Non è una novità assoluta, perché dopo il successo del Soldato Jane, il film con Demi Moore, si era già sentito parlare di Military Fit nel lontano 1997. In Italia però non ha mai avuto molta presa, almeno non fino ad oggi. In questi giorni è in corso RiminiWellness, la famosa fiera del fitness che come ogni anno mostra le anteprime e le nuove tendenze in campo sportivo.  L’ultima disciplina che spopolerà in palestra da settembre è proprio il classico allenamento da marines. Ne sono sicuri, i personal trainer.

Tutti pronti quindi a esercitarsi tra sollevamento pesi, superamento di ostacoli, flessioni, corsa con zaino (con tanto di zavorra), crunch. Non so se ricordate anche il film “Ufficiale Gentiluomo”? Nelle palestre non ci sarà il fango e si tornerà a casa solo un po’ sudati, ma per una volta alcuni training da grande schermo diventeranno realtà. Pensate, che per la presentazione ufficiale, ieri, si sono esibiti ufficiali e sottufficiali degli alpini con esperienze di missioni all’estero e istruttori nazionali militari.

Fitness, sempre più diffusa l’attività fisica tra gli italiani

Tutti pazzi per lo sport. Non è proprio così, ma una cosa è sicura: il popolo dei sedentari si è ridotto. Una notizia importante, perché lo sport aiuta a correggere gli stili di vita errati, ma anche a prevenire il rischio di obesità e sovrappeso.  A sostenerlo è la ricerca ‘I numeri dello sport italiano – La pratica sportiva attraverso i dati Coni e Istat’ che dimostra come nel 2010 si sia registra la grande svolta: la quota dei sedentari si è ridotta del 2,3% e per la prima volta negli ultimi 10 anni torna al di sotto del 40%.

Ovviamente la coperta si è allungata dall’altra parte. Il numero di chi fa sport o attività fisica è arrivato al 22,8% comprendendo individui di età superiore ai 3 anni e gli stranieri residenti. Il dato più positivo riguarda i bambini: sono cresciuti del 3% i piccoli che praticano sport tra i 6 e i 10 anni. È molto importante perché è proprio a quell’età che si dà il giusto imprinting al bambino e lo si aiuta a crescere in modo sano.

Iniziare a fare sport: adesso o mai più!

 Forse alcune di voi, guardando il calendario si saranno accorte che mancano poco meno di due mesi alla prova costume! Credo che sia proprio arrivata l’ora per darsi da fare con l’eliminazione dei chili di troppo perchè, per chi non lo sapesse due mesi sono davvero pochi e non bisogna perdere tempo. Quindi per iniziare una sbirciatina al frigo e via tutti gli alimenti ipercalorici: regalateli a mamme, cognate, amiche, insomma liberatevene quanto prima.

Secondo passo: passeggiatina verso la palestra più vicina a casa vostra. Molti penseranno che iscriversi in palestra adesso non vale la pena perchè con le belle giornate si possono iniziare lunghe passeggiate in bici, si può iniziare lo jogging, gli esercizi in casa, ecc. Fermatevi un attimo…credete davvero, viste le esperienze degli anni passati, che farete tutto questo? O siete tra quelle che, pur ripromettendosi di farlo, fanno passare mesi prima di inizare a fare sport

La dieta del maratoneta

È tempo di maratone. Manca poco alle grandi corse della stagione e per giungere in pista in piena forma bisogna fare attenzione non solo all’esercizio fisico, ma anche alla dieta. Chi fa sport ha bisogno di prendere energia dal cibo per ottimizzare le performance, deve però fare attenzione a non mangiare troppi grassi e a non rallentare la digestione. Come fare? Lo spiega Sara Farnetti, specialista in Medicina interna e nutrizione funzionale del Policlinico Gemelli di Roma. I consigli della nutrizionista sono per coloro che corrono i famosi 42 chilometri e 195 metri, ma anche per chi si misura in altre competizioni a livello agonistico.

Per prepararsi con una buona alimentazione ci vogliono 3 o 4 mesi prima della gara. È bene scegliere una dieta varia che comprenda carboidrati, ma anche proteine e grassi.  Per dare energia a metà competizione, si può consumare dell’uvetta: due cucchiai contengono 30 grammi di carboidrati. E per integrare c’è uno speciale cocktail energetico: un etto di miele in un litro di succo di limone.