Dimagrire in vista dell’estate. Dieta o solo movimento?

di Mariposa Commenta

La domanda che sta assillando molte persone in questo periodo è la seguente: bisogna fare la dieta o basta del semplice movimento per dimagrire in vista dell’estate? Alla stagione calda mancano davvero pochi mesi e per ritrovare il peso forma è necessario far un po’ di sport. Non si può pensare che una dieta, magari improvvisata, possa da sola compiere il miracolo.

L’alimentazione, come abbiamo ripetuto in molte occasioni, è davvero molto importante per favorire il peso forma, per prevenire l’insorgere di alcune malattie, ma anche per contrastare diversi inestetismi, primo tra tutti la cellulite, spesso causata da una dieta ipersodica. Detto ciò se il desiderio è quello di perdere peso, è importante capire che il dimagrimento è un processo molto lento e non bastano certamente 2 o 3 mesi per smaltire, con armonia, i chili in eccesso.

Bisogna quindi analizzare la propria situazione con un po’ di senso critico: il tono muscolare è abbastanza depresso e poi ci sono quei due chili in più che portano il nome, ancora, di Natale e Pasqua o siete vittime di una grave obesità? Allora nel primo caso potrete sicuramente tornare in linea, eliminando tutte le cattive abitudini alimentari e facendo sport (almeno due o tre ore alla settimana), nel secondo caso ovviamente è necessario affiancare all’attività fisica anche una dieta dimagrante studiata da un dietologo.

Una cosa però è sicura: la dieta senza sport non ha senso. Lo sostengono i ricercatori dal Beth Israel Deaconess Medical Center e dalla Harvard Medical School di Boston, che hanno analizzato i dati di oltre 4 mila persone obese che avevano partecipato, tra il 2001 e il 2006, a un programma governativo chiamato “National Health and Nutrition Examination Survey”. I partecipanti seguivano (e facevano) di tutto, dalla dieta iperproteica all’assunzione di prodotti dimagranti. Che cosa è emerso? Stando agli esperti, perdere peso con una dieta spesso è inutile oltre che dannoso, soprattutto se si scelgono regimi molto restrittivi. La scelta migliore è affiancare a una dieta tradizionale, studiata da un esperto, anche un po’ di movimento: la fatica è doppia, ma i risultati sono sicuri.

Photo Credits|ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>