Andare in bicicletta allunga la vita

di Redazione Commenta

 

Ci vuole davvero poco per mantenersi in salute. Badate bene, specifico salute e non forma, perché con la linea si fa molta più fatica. Un recente studio, di un gruppo di ricercatori del Bispebjerg University Hospital, ha scoperto che, per esempio, spostarsi con la bicicletta può allungare la vita. Non basta però passeggiare guardando il panorama, bisogna anche “sudare” un pochino.

Il tempo minimo deve essere di 10 minuti e ciò che conta è l’intensità dello sforzo e di conseguenza la velocità della pedalata.  Non dobbiamo trasformarci in piccoli Pantani della domenica, ma impegnarci un pochino può essere d’aiuto. Pensate, che sempre secondo quanto è emerso dalla ricerca, con quest’attività si può guadagnare fino a 5 anni di vita e 4 per le donne. Non male!

Insomma ciò che conta non è la durata delle sforzo, ma l’intensità. È inutile fare gitarelle di ore, è decisamente meglio spingere sui pedali anche per poco tempo. È vero che nelle città, soprattutto quelle molto grandi, spostarsi in bici può essere pericoloso, ma forse dovremmo recuperare di più questo mezzo, anche per andare al lavoro e abbandonare gli scooter e le bici elettriche.

Secondo quanto è emerso dallo studio, i ciclisti che pedalano di più sopravvivono anche più di 5,3 anni rispetto a quelli che vanno pianino, mentre chi va a media velocità arriva a 2,9 anni di vita in più. Per le donne, il risultato è inferiore e varia tra i 3,9 e i 2,2 anni.  Quanto tempo bisogna stare in sella? È ovvio che la durata è soggettiva. Si consigliano almeno 30 minuti al giorno, ma già una volta la settimana sarebbe un buon risultato.

Recuperare l’abitudine di usare la bicicletta per i piccoli spostamenti potrebbe evitarci l’iscrizione in palestra. Insomma, oltre al beneficio fisico ci sarebbe anche un risparmio di tempo ed economico.  Bisogna pensarci.

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>