Cosa fare per eliminare i chili del dopo feste

di Redazione

Prima delle feste e dei grandi pranzi e cenoni di fine anno i nostri buoni propositi per non prendere chili erano tanti ma qualcosa evidentemente non ha funzionato. Tra le cause del fallimento delle diete durante le feste abbiamo diversi elementi quali per esempio: eliminazione dalle nostre tavole di frutta e verdure fresche che sono state sostituite da frutta secca e salumi, ridotto consumo di acqua a favore di alcolici e bevande gassate, sospensione di tisane digestive e consumo di amari altamente calorici, ecc.

Un altro aspetto che ha inciso fortemente sulla perdita della linea è l’assenza di attività fisica, quest’ultima spazzata via da poche “attività sportive” quali zapping in poltrona, giochi con carte, lenta e faticosa passeggiata verso i cassonetti della spazzatura o, nelle situazioni più faticose, passeggiata con il proprio cane che trascina a forza per le vie cittadine! Insomma un costante e regolare accumulo di chili che costringe, nel dopo feste, a trattenere il respiro per entrare in stretti pantaloni. 

Se aggiungiamo che è tempo di saldi, occasione buona per rinnovare il nostro guardaroba, l’immagine che si presenta ai nostri occhi non è di certo confortante. Non è tempo ormai per i sensi di colpa o per frasi del tipo “alle prossime feste non ingrasserò!” ma è tempo per rimboccarsi le maniche e iniziare la dieta perchè, se è vero che l’estate è lontana, è altrettanto vero che per rimettersi in forma non basta pensarci troppo ma è necessario agire e farlo nel modo più corretto e salutare possibile.

Per far questo possono tornarci utili alcuni consigli alimentari in grado di ridarci il benessere del corpo. In primo luogo è importante ricordare che saltare i pasti non fa bene alla linea ma può creare, se protratti nel tempo, dei danni alla salute. Avere dei pasti  equilibrati con pochi grassi (colazione, pranzo e cena), a base di alimenti ipocalorici può aiutare a mantenere e/o ritornare al peso forma.

Iniziare la giornata con una colazione ricca ed equilibrata, mai saltare la colazione perchè il rischio è arrivare al pranzo affamati. Durante la mattinata possiamo fare uno spuntino con frutta di stagione o un centrifugato di verdure. A pranzo è bene non eliminare la pasta perchè il corpo necessita di carboidrati, quello che infatti rende ipercalorico un piatto di pasta è il condimento che dovrà essere preparato evitando i soffritti.

Sì a condimenti con verdure, primi a base di pesce magro, primi piatti a base di cereali, ecc. A cena possiamo scegliere carni magre accompagnate sempre da verdure cotte, insalate light, ecc. Infine, non dimentichiamo un aspetto importante, il movimento che aiuta sicuramente a restituire non solo tonicità alle diverse parti del corpo ma soprattutto benessere generale a tutto il corpo.