Prova costume: 15 consigli da non perdere

di Tippi 2

L’estate si avvicina e molti, in attesa dell’inevitabile prova costume, già si affannano alla ricerca di rimedi miracolosi dell’ultimo minuto, un errore da evitare assolutamente. Come avverte anche l’Associazione dei dietisti italiani, per un corretto dimagrimento, bisogna stare alla larga dalla “diete fai da te” che promettono risultati rapidi e strabilianti.

Nella gran parte dei casi, infatti, i chili di troppo tornano con la stessa velocità con cui ci si illude di essersene liberati. Senza considerare i rischi legati ad una drastica riduzione delle calorie, che può comportare anche gravi carenze nutrizionali.

Come ha spiegato Giovanna Cecchetto, la presidentessa dell’Andid, l’Associazione dei dietisti italiani:

quando si vuole dimagrire spesso si entra nel panico, ci si sente in ritardo e si vogliono perdere più chili nel minor tempo possibile. E si iniziano ad ascoltare i miracoli delle diete delle amiche o degli amici, a scegliere su internet quella che piace di più senza pensare che ognuno di noi ha caratteristiche originali. Nulla di più errato, dunque, che affidarsi alle note diete famose senza prima essersi rivolti ad uno specialista vero.

Inoltre, per dimagrire non è necessario bandire dal proprio regime alimentare i cibi golosi, o il pane, la pasta, ma è sbagliato anche rinunciare ad un invito a cena. Ecco, allora i 15 consigli stilati dai dietisti per tornare in forma nel rispetto del nostro organismo e con risultati duraturi nel tempo:

  1. evitare di saltare i pasti;
  2. non eliminare completamente i carboidrati;
  3. ridurre il consumo di dolci, mangiandone eventualmente piccole porzioni durante la colazione;
  4. bere almeno 1 litro e mezzo, 2 litri d’acqua al giorno;
  5. fare un paio di spuntini al giorno con yogurt e frutta;
  6. ridurre il consumo di formaggi a 2/3 volte alla settimana;
  7. evitare di mangiare durante il pasto alimenti caratterizzati dalla medesima funzione nutritiva, ad esempio pasta e pane, o carne e formaggi;
  8. prediligere sistemi di cottura al vapore, in umido, alla griglia;
  9. almeno 2/3 volte alla settimana mangiare piatti unici come zuppe o insalate;
  10. ridurre il carico dei condimenti, in particolare dei sughi per la pasta;
  11. utilizzare olio extravergine di oliva, preferibilmente da aggiungere a crudo sugli alimenti;
  12. consumare pesce almeno 2 volte alla settimana;
  13. sostituire parte dell’olio e del sale con ingredienti naturali quali spezie, brodo vegetale ed erbe aromatiche;
  14. inserire per ogni pasto una porzione abbondante di verdura;
  15. se è possibile, condividere la dieta con altri e una volta finito il pasto, alzarsi subito da tavola.

Commenti (2)

  1. Io aggiungerei ai consigli di ascoltare il proprio corpo, non costringersi a mangiare se non si ha fame e non soffrire troppo la fame, è un segnale con cui il nostro corpo ci avvisa che ha bisogno di energia e serve energia per continuare a svolgere le attività di tutti i giorni.

  2. Sono pienamente d’accordo con te, è importante ascoltare i segnali che ci invia il nostro corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>