Dieta 80/20, il regime che insegna a mangiare bene

Per restare in forma esiste una nuova regola, detta la dieta 80/20. Che cosa vuole? Bisogna entrare nella mentalità regime alimentare ipocalorico, senza però rinunciare a nulla. Per l’80% bisogna assumere alimenti healthy, perlopiù frutta everdura, e per il restante 20% si può scegliere quello che si vuole. In questo modo anche la gola avrà la sua parte.

Ortoressia, la mania del cibo sano

Mangiare bene e in modo sano è importante. È un’assicurazione sul futuro e costa anche poco. A volte però si può trasformare in un pericolosa ossessione. È una patologia che si chiama ortoressia. Secondo recenti dati diffusi dal Ministero della Salute, sarebbero oltre 3 milioni gli italiani con disturbi alimentari e di questi circa il 15% soffrirebbe del disturbo, con una netta prevalenza degli uomini (11,3%) rispetto alle donne (3,9%).

Dieta, 10 buoni propositi per il 2016

All’inizio dell’anno, tutti abbiamo dei buoni propositi per dimagrire o comunque per proteggere meglio la nostra salute. È sicuramente questo un ottimo momento per prendersi un impegno serio verso se stessi e la propria linea. Attenzione, però, abbiamo appena detto 1 impegno, massimo 2. Per realizzare obiettivi concreti, è necessario non esagerare con la dieta, soprattutto quelle fai da te. Ecco quindi qualche “fioretto” da prendere in considerazione:

Nutrafood, presentato a Expo 2015 il primo laboratorio di nutraceutica

È stato presentato proprio Nutrafood, il primo centro italiano di ricerca sulla nutraceutica, a Expo 2015. L’evento, che si è svolto negli spazi della Regione Toscana del Padiglione Italia, è stato introdotto dalla professoressa Manuela Giovannetti, direttore del Centro. L’esperta ha colto l’occasione per fare il punto sulle attività svolte illustrando le pubblicazioni scientifiche, i brevetti e le innovazioni nate dalle numerose collaborazioni interdisciplinari sviluppate dai 174 docenti del Centro Nutrafood.

Con l’attività fisica torna la voglia di alimenti sani

Svolgere un’attività fisica invoglierebbe a mangiare cibi più sani e a basso contenuto calorico rispetto a chi conduce una vita sedentaria. Che il movimento faccia bene alla salute è oramai un dato di fatto, ma che potesse orientare verso un’alimentazione più equilibrata è un po’ una novità. A sostenerlo è una ricerca pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition condotta dall’Università di Birmingham.

I falsi miti alimentari che danneggiano una dieta sana ed equilibrata

Quante volte avete sentito delle storie divertenti sul cibo: per diventare forte come Braccio di Ferro bisogna mangiare gli spinaci? Per dimagrire, consuma ananas che brucia i grassi, mentre le uova vanno dimenticate perché alzano il colesterolo e via così. Il risultato? Una dieta poco equilibrata, piena di sciocchezze che possono ostacolare una nutrizione sana e ben bilanciata.

La dieta dell’uomo più longevo del mondo

Come arrivare alla veneranda età di 123 anni? Ce lo spiega l’uomo più longevo del mondo, il signor Carmelo Flores che proprio nei giorni scorsi ha superato il secolo di vita. Alla base della sua longevità ci sarebbe una dieta particolare e l’attività fisica, insomma: uno stile di vita sano proprio come consigliano da sempre gli esperti.

Bill Clinton ha scelto la dieta vegana dopo l’infarto

L’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton ha dovuto dire addio patatine fritte, hamburger e bistecche a favore di un’alimentazione ben più controllata. Dopo l’attacco cardiaco che l’ha colpito nel 2004 e che l’ha costretto a un quadruplo bypass, Clinton si è “convertito” ha una dieta molto più adatta al suo stato di salute, scegliendo quella vegetariana prima e quella vegana poi.

La Paleodieta non solo è sbagliata, ma impossibile da seguire

Molto spesso vengono lanciati sul mercato dei regimi alimentari di tendenza. Uno degli ultimi è la Paleodieta, ovvero una dieta che si rifà al modello Paleolitico, quando i cavernicoli cacciavano le prede e soprattutto raccoglievano bacche e noci. Ciò vuol dire escludere dalla propria alimentazione gli zuccheri, quasi totalmente (a esclusione del fruttosio), e i latticini. È possibile veramente nutrirsi in questo modo?

Cibi sani e non trattati. Ecco il segreto per perdere peso con la Whole Foods Diet

Di diete originali, più o meno salutari, è pieno il mondo. La Whole Foods Diet sembra essere l’ultima moda per perdere peso e consiste nel consumare cibi nella forma naturale. In questo senso, si tratta di un ottimo consiglio, perché l’alimentazione deve essere il meno elaborata possibile. Come dovremmo sapere, cuocendo e trattando i prodotti, si tende a perdere quelli che sono i nutrienti più importanti, dalle vitamine ai minerali, agli antiossidanti.

Pianeta Nutrizione & Integrazione, la manifestazione dedicata all’alimentazione sana

 L’alimentazione sana ed equilibrata sarà al centro di una manifestazione che riunisce gli esperti del settore: ha preso il via ieri a Parma la quarta edizione di “Pianeta Nutrizione & Integrazione”, che si affianca al IV Forum Multidisciplinare sulla Sana Nutrizione. Insomma: un evento da non perdere, che si annuncia ricco di incontri interessante orientati al mondo del benessere alimentare.

Le regole dell’autocontrollo alimentare ADI per rispettare la salute

 Fare la dieta o non fare la dieta? Avere degli squilibri nutrizionali o semplicemente fare una vita troppo sedentaria? Sono tutte domande cui sono un dietologo può dare risposta, analizzando il singolo caso. Invece, sono sempre più numerosi i nutrizionisti che parlano di diete su misure, non realmente studiate sull’effettivo bisogno del paziente. Quanti sono i regimi dimagranti iperproteici con box di prodotti solubili volti alla perdita di peso? Non si contano più. E non possono essere realmente personalizzati.

Imparare a conoscere i prodotti tipici locali per migliorare la dieta

 

 La dieta incomincia proprio quando andiamo a fare la spesa. È in quel momento che programmiamo la nostra alimentazione. Giriamo tra i banchi della frutta e della verdura, verifichiamo la qualità, ci lasciamo stuzzicare nel banco dei dolci e dei formaggi. È una routine tipica ed è anche molto piacevole. Quello però che conta davvero è conoscere le materie prime. Secondo uno studio promosso da Viaggi del Gusto Magazine, solo 11 italiani su 100 sanno distinguere i prodotti tipici locali.

I sensi di colpa vanificano la dieta e fanno ingrassare

 Mangiare e sentirsi in colpa. Ci sono cose troppo buone per resistere e poi la fame, spesso immotivata, che spinge a continuare ad assumere cibo anche quando c’è la consapevolezza di aver raggiunto il limite. Quante volte vi siete sentiti in colpa? Quante volte avete pranzando sapendo di sbagliare? Attenzione perché questa condizione psicologica è pericolosa e può portare a risultati in attesi. Quali? Per esempio, ingrassare.

Bioimis, il metodo per imparare a nutrirsi correttamente

 C’è un nuovo metodo alimentare per imparare a nutrirsi correttamente e a tutelare la propria salute. Si chiama Bioimis e rifiuta l’etichetta di dieta, se associata a un programma dimagrante basato sulla riduzione dell’apporto calorico. Bioimis è prima di tutto uno stile di vita.  Si tratta di un programma, che permette di perdere anche dai 4 ai 10 chili al mese, ma non ha nulla a che vedere con i normali regimi alimentari.

Mettersi a dieta prima di Natale è inutile

 Il conto alla rovescia è cominciato: mancano davvero pochi giorni a Natale, e con esso anche gli attesi pranzi e cene con amici e parenti. Cosa fare, quindi, nell’attesa, ovviamente da punto di vista alimentare? Per prima cosa non bisogna mettersi a dieta. A raccomandarlo sono gli esperti dell’Aigo, l’associazione dei gastroenterologi ospedalieri: niente dieta nella settimana prima di Natale, o meglio niente dieta “commerciale”, ossia quella che presuppone l’acquisto di determinati prodotti per seguirla.

LineaMed, il nuovo programma nutrizionale dimagrante

 Per dimagrire esiste un nuovo sistema nutrizionale. Si chiama LineaMed e promette di conseguire effetti duraturi sia sulla linea sia sulla salute. Questo metodo lavora prima di tutto sulle abitudini alimentari, correggendo gli errori e insegnando alle persone a mangiare bene e in modo sano, diffondendo quelli che sono i principi della Dieta Mediterranea.