Come si può dimagrire come la dieta del miele?

Per dimagrire ci sono davvero tantissime diete, alcune modaiole, altre efficaci ma meno di tendenza. In questo periodo fa tanti discutere la dieta del miele, ideata dal nutrizionista Mike McInnes. Come si fa? Cerchiamo quindi di capire su quale meccanismo si basa e come applicare questo regime alimentare per perdere peso.

Attenzione ai grassi e agli zuccheri: possono provocare il cancro all’intestino

Siete amanti di cibi come dolci, patatine e bevande zuccherate? Se non volete farne a meno per la linea almeno state attenti alla salute. È questo il monito lanciato da un team di scienziati scozzesi autori di uno studio che dimostra come il consumo di cibi ad alto contenuto energetico e calorico sia collegato all’insorgenza di cancro al colon-retto o all’intestino.

Altalena di zuccheri-grassi, la principale difficoltà di chi è a dieta

Grassi e zuccheri, croce e delizia di tutti noi. Ammettiamolo pure: i cibi che contengono grassi e zuccheri sono anche quelli che ci attraggono di più, con buona pace della forma fisica messa a dura prova da stravizi a base di questi alimenti. Non a caso, quando ci mettiamo a dieta e decidiamo di tagliarli dall’alimentazione, abbiamo difficoltà a seguirla fino in fondo e andiamo incontro a quella che gli esperti definiscono “altalena di zuccheri-grassi”.

 

Gli zuccheri favoriscono l’invecchiamento cutaneo

 Guardarsi allo specchio e notare che qualcosa sta cambiando. Non è una metamorfosi, è tutto molto lento e progressivo: una ruga più evidente, la cute più spenta, il tono che tende a cedere. Come fare a bloccare questo processo? Si chiama invecchiamento ed è fisiologico. Purtroppo non possiamo ancora fermare il tempo, certamente possiamo lavorare per rallentarlo.

Le nuove linee guida nutrizionali: meno proteine, più zuccheri e grassi

 Siete attenti alla dieta? Allora non potete assolutamente non imparare le nuove linee guida nutrizionali. Per 16 anni le indicazioni della Società italiana di nutrizione umana sono sempre state le stesse, ma finalmente è stato affrontato l’aggiornamento, che non solo modifica parzialmente i principi della sana e corretta alimentazione, ma soprattutto le dosi.

La colazione ideale deve soddisfare il 20% delle calorie totali

 Esiste una colazione ideale? Ovviamente la risposta è no. Però esiste una colazione che sia in grado di dare l’energia giusta per affrontare gli impegni della giornata, che sia bilanciata in termini di nutrienti e di calorie. La prima cosa da ricordarsi è che il primo pasto della giornata, seppur piccolo e fugace, non va mai saltato.

In realtà non dovrebbe essere neanche tanto fugace, ma sarebbe consigliabile ritagliarsi, ogni mattina, 30 minuti per mangiare con calma. La colazione arriva dopo un lungo digiuno, quello della notte, e dà al corpo l’energia (fisica e mentale) per affrontare gli impegni della mattina e soprattutto per non arrivare a pranzo affamati. Che cosa mangiare? Ci sono tantissime tendenze diverse, alcune sono culturali e altre variano in base ai gusti.

Dieta, meglio il vino del cocktail

 Chi vuole mantenere una splendida silhouette non ha nulla da temere dal vino. Al contrario di quanto molti credono, infatti, per la linea è più “pericoloso” il cocktail di un bicchiere di vino bevuto di tanto in tanto. A dare un calcio ai pregiudizi sul vino, e a rivalutarne le qualità è l’enologo Luca Maroni.

Dieta TLC per i diabetici, come funziona

 La dieta TLC, acronimo di Therapeutic Lifestyle Changes, più che essere un regime dimagrante è un approccio metodologico per ridurre il colesterolo “cattivo”, ed è particolarmente indicata per chi soffre di diabete. Le persone affette da questa patologia, infatti, hanno una maggiore probabilità di andare incontro a malattie cardiache e cardiovascolari.

MyPlate, la nuova dieta alimentare made in USA

Si chiama MyPlate, ed è la nuova dieta ideale in arrivo dagli USA, pronta a sostituire la vecchia piramide alimentare. Il nuovo schema, infatti, raffigura in un piatto le proporzioni di sostanze nutritive da assumere durante il pasto.