Gli zuccheri favoriscono l’invecchiamento cutaneo

di Mariposa Commenta

 Guardarsi allo specchio e notare che qualcosa sta cambiando. Non è una metamorfosi, è tutto molto lento e progressivo: una ruga più evidente, la cute più spenta, il tono che tende a cedere. Come fare a bloccare questo processo? Si chiama invecchiamento ed è fisiologico. Purtroppo non possiamo ancora fermare il tempo, certamente possiamo lavorare per rallentarlo.

In che modo? Correggendo alcune abitudini sbagliate, come fumare o esporsi ai raggi solari senza protezione. La crema solare va sempre applicata, tutto l’anno. Acquistate quindi prodotti make up che contengono la protezione, altrimenti stendetela sotto il trucco. Il problema più grave è dato dalla dieta.

È proprio la nostra alimentazione ad arrecare il danno maggiore. A far invecchiare la cute, per esempio, è l’eccesso di alimenti ricchi di zuccheri. Una ricerca, pubblicata sul «British Journal of Dermatology» , ha messo in evidenza come, dopo i 35 anni di età, la concentrazione zuccheri sia in grado di accentuare la presenza di rughe. Non pensiate che i danni siano solo esterni, perché favorisce anche l’artrite, l’insufficienza renale e il morbo di Alzheimer.

Quale dovrebbe essere la spiegazione scientifica? Gli zuccheri nel sangue favoriscono la formazione di prodotti dannosi, chiamati AGE.  L’accumulo di queste sostanze porta al danneggiamento dell’elastina e del collagene, componenti fondamentali delle fibre che garantiscono solidità ed elasticità alla pelle.

È quindi importantissimo evitare gli zuccheri: ciò non vuol dire non mangiare carboidrati, ma non esagerare e soprattutto non fare il pieno di prodotti troppo raffinati. Ma voi usate sempre il dolcificante per il vostro caffè? In questo caso, evitate l’aspartame, allo zucchero bianco preferite quello di canna, oppure ripiegate su dolcificanti naturali come la stevia o l’amasake.

Inoltre, bilanciate gli zuccheri a tavola. Come si fa? In uno stesso pranzo non potete mangiare un piatto di gnocchi e un trancio di pizza. Calibrate sempre bene le vostre porzioni, anche se gli alimenti prescelti vi sembrano sani. La regola deve essere non esagerare.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>