La dieta per combattere la ritenzione idrica

La ritenzione idrica ha le ore contate? Questo è il sogno di molte donne. In realtà eliminare la cellulite è assai difficile, perché dietro a una circolazione che funziona a rilento di solito ci sono diversi problemi. Abbiamo quindi pensato di proporvi una dieta che possa essere di sostegno in questa battaglia, ricordando però che prima di tutto bisogna correggere gli stili di vita errati (come fumare e non fare movimento).

Ritenzione idrica, la frutta estiva che aiuta a combatterla

Il primo modo per eliminare la ritenzione idrica e la cellulite è drenare i liquidi in eccesso; in estate la frutta ci viene in aiuto grazie alle sue proprietà dissetanti e al suo contenuto di vitamine, sali minerali ideali per idratare l’organismo e stimolare la diuresi.  Scopriamo, dunque, qual è la frutta estiva più efficace per combattere la ritenzione idrica.

Dieta anticellulite, consigli

Le belle giornate di sole fanno intuire che l’inverno sta per finire, inutile dire che il nostro umore ne trae giovamento e possiamo finalmente prepararci alla primavera e all’estate. Come ogni anno, l’inverno lascia dei ricordi poco graditi: qualche chilo di troppo e la tanto temuta cellulite. Come prepararsi per la prossima prova costume? Naturalmente con la dieta anticellulite: vediamo qualche consiglio.

Integratori alimentari drenanti per tornare in forma dopo le vacanze

Il modo migliore per garantire il buon funzionamento dell’organismo? Naturalmente bere tanta acqua, almeno due litri al giorno, in quanto un buon apporto di liquidi assicura una buona idratazione e aiuta i reni a lavorare correttamente, così come l’intestino. Oltre a bere tanta acqua, potete ricorrere a un aiuto in più, ovvero agli integratori alimentari drenanti, dei prodotti che aiutano a eliminare i liquidi in eccesso.

Cellulite, per combatterla non basta perdere peso

Con l’arrivo dell’estate impazzano, su internet e in tv, le diete anti-cellulite che promettono di far sparire in poco tempo l’odiato inestetismo; in realtà, l’efficacia di questi metodi non è sempre supportata da un’adeguata ricerca scientifica. In particolare, uno studio condotto dallo Skin Sciences Institute di Cincinnati negli Stati Uniti ha dimostrato che il dimagrimento non è sempre positivo sulla cellulite.

Prova costume superata con Tonno Nostromo Basso in Sale

Uomini e donne affollano le palestre in vista della prova costume, ma la salute e la bellezza passano anche dalla tavola, perché in fondo noi siamo ciò che mangiamo, come recita un vecchio detto. Uno dei nemici della cellulite è anche una dieta ipersodica in grado di favorire la ritenzione idrica, il principale responsabile della cosiddetta pelle a buccia d’arancia. L’inestetismo prettamente femminile si può combattere senza rinunciare ai principi nutritivi e al gusto ad esempio con il nuovo Tonno Nostromo che vanta un contenuto di sale molto basso. Nello stesso tempo, non mancano  gli acidi grassi a lunga catena Omega 3, noti per i benefici sul sistema nervoso e sull’apparato cardiovascolare; le proteine, le vitamine del gruppo B (B3 e B12) e la vitamina D3 ed i sali minerali, tra cui in particolare il fosforo.

Gonfiore alle gambe, previenilo con la dieta giusta

 Le gambe gonfie sono un disturbo con il quale devono fare i conti quasi tutte le donne: stare sedute a lungo, o al contrario, stare in piedi per molto tempo, possono provocare un affaticamento alle gambe che, purtroppo, tende a peggiorare con il caldo, quando, a causa delle alte temperature, i liquidi si accumulano e il sangue venoso torna con fatica verso il cuore.

Fanghi vulcanici per combattere la cellulite

 Tra i rimedi naturali contro la cellulite i fanghi rivestono un ruolo di primo piano. In modo particolare, i fanghi vulcanici, sono indicati per prevenire le smagliature e curare la cellulite più ostinata, grazie alla presenza dello zolfo, che viene subito assorbito dalla pelle. Inoltre, questo tipo di fanghi idratano e rilassano il tessuto cutaneo.

Fisioestetica per combattere cellulite e ritenzione idrica in modo efficace

 Siete in perenne lotta con cellulite e gambe gonfie? Attenzione: dietro piccoli disturbi di natura estetica possono celarsi delle patologie da non sottovalutare; meglio, quindi eliminare il problema e, in questo senso è molto utile la fisioestetica, una branca della fisioterapia che tramite alcuni strumenti e terapie di riabilitazione, migliora il funzionamento biologico del corpo.

Cibi che favoriscono la diuresi, quali sono i migliori?

I cibi diuretici sono definiti tali poiché favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso attraverso le urine e di conseguenza anche delle tossine presenti nell’organismo. Va subito precisato che non hanno nulla a vedere con i prodotti dimagranti, anche se si ha la sensazione di sgonfiarsi. Tutto quello che si perde, se si perde, è acqua e non di certo grasso.

La dieta contro la ritenzione idrica

 La dieta contro la ritenzione idrica è una dieta drenante e detossinante. È necessario quindi introdurre nella propria alimentazione tutti quegli alimenti che possono favorire la diuresi e migliorare la circolazione. Ricordiamo comunque che la dieta seppur importante, non è l’unico strumento efficace per combattere la cellulite. Bisogna, infatti, affiancare un regime alimentare sano e leggero anche un po’ di sport.

Ritenzione idrica, sintomi e i rimedi

La ritenzione idrica è un fenomeno molto diffuso tra le donne, ed indica la tendenza a trattenere i liquidi nell’organismo. Non si tratta semplicemente di un inestetismo della pelle, alla lunga, infatti, questo disturbo può causare anche gravi patologie come l’insufficienza renale. Si stima che in Italia colpisca il 30% delle donne.

Dimagrire le cosce, i consigli per gambe da sogno

Dimagrire le cosce è un traguardo molto ambito da noi donne, che diversamente dagli uomini, siamo per natura predisposte ad accumulare grasso sui fianchi, sui glutei e sulle cosce. Quali sono, allora, i segreti per avere delle belle gambe?

Circolazione sanguigna, un aiuto dagli agrumi

Gli agrumi sono alleati preziosi per la nostra salute. Aiutano, infatti, a combattere la cattiva circolazione, ma anche la cellulite. Ricchi di vitamine, antiossidanti e olii essenziali, possiedono virtù antinfiammatorie e depurative. Gli agrumi sono una vera miniera di polifenoli, e in modo particolare di espiridina, che diminuisce la permeabilità dei vasi sanguigni, prevenendo la comparsa della cellulite.

Gli agrumi rossi, inoltre, sono ricchi di antocianine, i pigmenti che danno quel particolare colore alla frutta, e svolgono un’importante azione protettiva contro l’attacco dei radicali liberi, migliorando anche il metabolismo. Gli agrumi, sono particolarmente indicati per soffre di ritenzione idrica, poiché poveri di sodio.

Olio di enotera, le proprietà

L’olio di enotera, noto sin dall’antichità, ma tornato in voga solo recentemente, è una miniera di acidi grassi polinsaturi, soprattutto di acido gamma-linoleico (GLA), appartenente alla famiglia degli omega 6. L’olio di enotera, infatti, viene impiegato sotto forma di integratore alimentare per la cura di diverse condizioni, come la sindrome premestruale, i sintomi della menopausa, la dermatite atopica, il diabete, l’artrite reumatoide e contro le malattie cardiovascolari.

Gli acidi grassi essenziali, infatti, sono i precursori della prostaglandina E1, che alcuni studi ritengono capace di ridurre i livelli di prolattina, responsabile dei tipici disturbi della fase premestruale, come la tensione dolorosa al seno e ritenzione idrica.

Dieta disintossicante per la primavera

Quando arriva la primavera, il nostro organismo deve smaltire le tossine accumulate durante l’inverno, a causa di un’alimentazione più ricca di calorie e di grassi, vuoi perché le temperature basse stimolano l’appetito, vuoi perché la pigrizia aumenta, ma anche a causa dell’inquinamento, che si fa sentire maggiormente proprio nei mesi invernali.

Ecco, allora una dieta disintossicante, da seguire per 2 giorni, che ti aiuterà a pulire l’intestino, a perdere 3-4 chili di peso corporeo e a ridurre la ritenzione idrica e la cellulite.

Un integratore naturale a base di tè verde, mango e zenzero

L’integratore naturale di tè verde, mango e zenzero protegge lo stomaco dall’acidità ed è una vera miniera di antiossidanti, sicuri alleati contro i radicali liberi e l’invecchiamento precoce. Lo zenzero, infatti, svolge una funzione protettiva contro gastriti e formazione di ulcere nello stomaco, ed è in grado di alleviare i sintomi dell’infiammazione della mucosa gastrica. Inoltre, è molto utile anche in caso di nausea e di meteorismo.

Ma gli altri ingredienti, non sono certo da meno. Il mango è ricco di fibre, minerali, vitamina A, quasi tutte le vitamine del gruppo B, le vitamine C, D, E, K e J. Questo frutto prezioso rafforza il sistema immunitario, e avendo proprietà leggermente lassative e diuretiche è un alimento molto adatto per chi ha problemi di stitichezza e di ritenzione idrica. Tuttavia, è sconsigliato per chi soffre di disturbi renali e di diabete a causa del sua alto contenuto di zuccheri.