San Valentino: i cannoli siciliani sono il cibo più sexy della tradizione italiana

di Daniela Commenta

Domani sarà la festa di San Valentino e se avete in mente un cenetta a lume di candela con la persona che vi fa battere il cuore, è bene che continuiate a leggere queste righe per decidere il menù della vostra cena. Già altre volte, qui sulle pagine di Dietaland, vi abbiamo parlato di cibi afrodisiaci, ma quella che vogliamo mostrarvi oggi è una classifica davvero particolare che riguarda i cibi della tradizione italiana considerati più sexy.

Il sito www.melarossa.it ha lanciato un sondaggio chiedendo agli utenti quali fossero, secondo loro, i piatti più sexy della tradizione italiana, scegliendo tra un lista di ricette tipiche del Nord, del Centro e del Sud Italia.

Ad essere eletto cibo più sexy della tradizione culinaria italiana è stato il cannolo siciliano, il dolce tipico della Sicilia a base di ricotta e arricchito da pistacchi, cedro e cioccolato fondente; certamente non si può definire un dessert light, ma almeno per la serata di San Valentino possiamo mettere da un po’ da parte la dieta.

Al secondo posto della classifica dei cibi più sexy si è piazzato il caciucco alla livornese che, grazie alla presenza dei crostacei, viene considerato un piatto afrodisiaco; al terzo posto, forse un po’ a sorpresa, ci sono i bucatini all’Amatriciana, che però hanno dalla loro parte ingredienti tipicamente afrodisiaci come peperoncino e vino bianco. Scendendo dal podio, al quarto posto, ci sono gli spaghetti alla Norcina, a base di tartufo nero, al quinto il risotto alla milanese preparato con lo zafferano, e al sesto gli sciù napoletani a base di cacao.

Al settimo posto di questa speciale classifica troviamo il brasato al Barolo, con tutti i suoi ingredienti tipicamente afrodisiaci come il pepe, la cannella, i chiodi di garofano e il vino rosso; all’ottavo il capriolo in salsa di mirtilli, con mirtilli e bacche di ginepro, al nono il gulash triestino a base di paprica, maggiorana e cumino, e al decimo i tortellini di zucca; seguono le lumache in porchetta e le alici marinate.

Eppure secondo la scienza i piatti afrodisiaci non esistono; ecco cosa dicono gli esperti dell’INRAN, l’Istituto Ricerca Alimenti e Nutrizione:

Il piatto afrodisiaco non esiste, è solo il fattore psicologico quello che conta e la situazione nella quale viene consumato.

 

[Fonte]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>