Trucchi per ridurre le calorie a Natale e conservare i sapori della tradizione

di Redazione Commenta

Il pranzo di Natale può essere una vera bomba calorica. È difficile rinunciare a tutte le cose buone che si portano in tavola, ma bisogna fare un piccolo sforzo, soprattutto se non si desidera vedere impennare l’ago della bilancia. Ecco allora qualche suggerimento per rendere un po’ più light il menù delle feste, conservando comunque il piacere del gusto e dei sapori tradizionali.

Numerose caraffe d’acqua in tavola

È ovvio che a Natale un bicchiere di vino si può e si deve bere, però è molto importante servire tanta d’acqua, per evitare la tentazione di fare il bis: limitare il consumo di bibite e bevande alcoliche.

Cotture leggere

Bandite dalle vostre tavole e soprattutto dai vostri menù il fritto e preferire le cotture al vapore, alla piastra, alla griglia o al forno.

Soffritto light

Non utilizzate olio e burro con la cipolla, ma vino bianco o brodo, che evaporano immediatamente e lasciano un buon sapore, eliminando quasi completamente i grassi e quindi le calorie.

Preferire il pesce alla carne

Ogni città e soprattutto ogni regione ha la sua tradizione. È dunque solo un consiglio: se potete, preferite il pesce piuttosto che la carne. Qualora non fosse possibile, scegliere ricette a base di verdure, alimenti integrali e legumi.

Evitate il dolce

Il pranzo di Natale si deve chiudere con qualcosa di dissetante e di delizioso. Evitate quindi il classico dolce, pieno di grassi e di calorie, e favorite delle buone macedonie, magari con una manciata di frutta secca, ricca di omega 3.

 

Photo Credits | Shutterstock / bonchan / margouillat photo / Subbotina Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>