Fitness metabolico per mantenere la linea durante le feste di Natale

di Mariposa Commenta

La linea è in pericolo. È partito l’avviso a lettere cubitali. Resistere alle pietanze succulenti non è facile e diventa praticamente in possibile quando dal 23 al primo dell’anno, qualcuno anche fino all’Epifania, non si fa altro che passare da una tavola all’altra per festeggiare con amici e parenti. Questo rituale puntualmente mette a dura prova la bilancia che si ritrova a pesare circa 2 o 3 chili in più a testa.

Come si può evitare? Il suggerimento è definito dagli esperti fitness metabolico, ovvero cercare di fare movimento costante per abituare il corpo a bruciare le calorie ingerite. Riflettiamo con attenzione: se stiamo sempre seduti e mangiamo di più, com’è possibile che il nostro corpo riesca a smaltire? È importante quindi, più che mettersi a dieta, dedicarsi un po’ allo sport. Ciò non vuol dire fare le maratone o esagerare, stressando ulteriormente il nostro fisico.

Con fitness metabolico s’intende il movimento in generale: dalla camminata, che i nutrizionisti consigliano caldamente (30 minuti al giorno) ai lavori di casa, passare lo straccio o lavare per terra. Michele Carruba, direttore del Centro studi e ricerche sull’obesità dell’Università degli Studi di Milano, suggerisce:

Il tempo libero delle feste si può utilizzare per una camminata in più, o una sciata sulle piste innevate. La chiave, però, è muoversi con costanza. Non un giorno tanto e uno niente, ma un po’ quotidianamente. Bisogna farlo sempre, con misura e senso delle proporzioni: se l’introito di energia assunta con il cibo aumenta, deve aumentare anche il consumo per smaltire con lo sport ciò si è mangiato e assorbito.

Inoltre, un corpo allenato è pronto ha far fronte anche all’emergenza “cenoni”, mentre un fisico che non si muove mai e che magari ha pure difficoltà a digerire, davanti a grassi, zuccheri e proteine alza le mani, allargando i fianchi e la pancetta. Cerchiamo quindi di non lasciarci sedurre troppo dai cibi dolci, come il panettone. Concedetevi al massimo una fetta e senza panna o mascarpone. Un altro segreto è stare attenti alle porzioni: assaggiate pure un po’ di tutto, ma evitate di abboffarvi. Infine, un ultimo consiglio: tra una porzione e l’altra mangiate della frutta o della verdura, vi servirà a saziarvi e non esagerare con il resto delle portate.

[Fonte: Adnkronos]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>