Osteoporosi: Alimenti che fanno bene alle ossa

di Claudia Commenta

 Nel corso degli anni le nostre ossa subiscono un indebolimento generale le cui cause sono rintracciabili in diversi fattori: carenza di alcune sostanze, invecchiamento dei tessuti, ecc. Alcune sostanze, contenute in alcuni cibi e bevande, possono aiutare a combattere l’indebolimento delle ossa. Tra queste abbiamo senza dubbio il calcio, il fosforo, magnesio e sodio, elementi minerali di estrema importanza per il benessere del corpo.  

E’ opinione comune che per rendere le ossa più forti è necessario consumare il latte e i suoi derivati. Questo è sicuramente vero ma parziale, poichè anche altri alimenti contribuiscono al benessere delle nostra ossa. Rispetto al calcio, è possibile garantire la giusta quantità al nostro organismo attraverso l’assunzione di alcuni cibi quali latte, formaggi, carote, finocchi, ravanelli, radicchio verde, arance, uva e fichi.

La frutta e la verdura agiscono inoltre come potenti antiossidanti in grado di proteggere il collagene dall’ossidazione. Altri cibi svolgono un’azione protettiva del collagene perchè contengono aminoacidi costitutivi del collagene, prolina e glicina. Questi aminoacidi si trovano principalmente in pane e formaggio. Inoltre il magnesio, altro costituente importante delle nostra ossa lo possiamo rintracciare nella frutta secca che, sebbene ipercalorica, non dovrebbe mancare in un’alimentazione sana ed equilibrata.

Tra i cibi da evitare troviamo: carne, bibite gassate, sostanze contenenti caffeina e alcool. Questi alimenti e bevande agiscono sull’eliminazione del calcio attraverso le urine o con un ridotto assorbimento del calcio da parte dell’organismo. Oltre ad una dieta equilibrata è utile tenere a mente alcuni consigli utili per prevenire l’osteoporosi o per ridurne gli effetti. Tra gli elementi da non sottovalutare abbiamo:

  • Attività fisica costante poichè la migliore alleata dell’osteoporosi è la vita sedentaria. Un’attività moderata come una lunga passeggiata quotidiana può ridurre i sintomi.
  • Controllo del peso: l’eccessiva magrezza o l’obesità aumentano il rischio di osteoporosi. Nel primo caso, eccesiva magrezza, il rischio è legato all’abbassamento di ormoni estrogeni che rappresentano un fattore di protezione. Nel secondo caso, invece, le ossa sono sottoposte ad uno stress eccessivo.