Tisane anticellulite per prepararsi alla prova costume senza fare la dieta

Prepararsi alla prova costume deve essere un impegno con se stessi, soprattutto se si desidera rimettersi in forma e combattere la cellulite. Molto spesso non c’è bisogno di fare una vera e propria dieta, ma è sufficiente fare un po’ di ginnastica, correggere alcune abitudini alimentari e bere molta acqua. Fate fatica a bere acqua? Benissimo, provate con le tisane anticellulite.

Read more

Eliminare la cellulite con le tisane drenanti

La cellulite è un osso duro, e quando compare, ahinoi, non è facile mandarla via o quanto meno ridurre i suoi sintomi: la classica pelle a materasso. Potete consolarvi pensano che questo inestetismo riguarda la maggior parte delle donne, vip comprese! Ecco, allora, una carrellata di tisane drenanti per eliminare la cellulite.

Read more

Mirtillo rosso, combatte la cellulite e migliora la circolazione

Il mirtillo è un classico frutto di bosco ed è molto famoso per essere un alimento ricco di antiossidanti e per essere molto indicato per aiutare la circolazione e rinforzare il microcircolo. Nello specifico quello di qualità rossa (Vaccinium vitis-idaea) è una fonte incredibile di ferro, fibre e soprattutto di vitamina c ed è molto usato anche per contrastare la cellulite.

Read more

Erbe depurative e diuretiche

Se ancora i chiletti messi su durante le feste natalizie si fanno sentire e volete buttarli giù, oppure volete disintossicare l’organismo o contrastare la ritenzione idrica, potete abbinare una dieta ipocalorica e un po’ di attività fisica, all’assunzione di alcune erbe ad azione depurativa e diuretica.

Già in precedenza, qui su Dietaland, abbiamo dedicato alcuni post alle erbe diuretiche e alle erbe dimagranti, oggi, quindi, vediamo di realizzare una lista delle più famose erbe e piante dall’azione depurativa.

Erbe depurative e diuretiche

Ananas (Ananas sativa). Il gambo dell’ananas è ricco di bromelina, una sostanza in grado di accelerare la digestione, l’eliminazione delle scorie e la diuresi; inoltre l’ananas possiede proprietà antinfiammatorie e anticellulite.

Read more

Equiseto contro cellulite e ritenzione idrica

Oggi torniamo a parlare di dimagrimento con le erbe, un binomio che abbiamo affrontato diverse volte qui sulle pagine di Dietaland; tra le erbe medicinali più efficaci per perdere peso c’è sicuramente l’equiseto, una pianta dalle diverse proprietà benefiche, come quelli snellenti e antiritenzione idrica.

Grazie alla presenza di flavonoidi, l’equiseto possiede un’importante azione diuretica, potenziata dai sali minerali che lo rendono particolarmente indicato in caso di ritenzione idrica, cellulite e cistite; nell’equiseto si registra una buona percentuale di silicio, un minerale essenziale per l’eliminazione delle scorie metaboliche. Inoltre, i minerali contenuti nell’equiseto stimolano la produzione del collegene, una sostanza essenziale per rendere tonici i tessuti e prevenire la formazione delle rughe.

L’equiseto va assunto soprattutto quando si segue una dieta dimagrante, specie se piuttosto restrittiva, per non perdere la tonicità dei tessuti, ma è utile anche in caso di cellulite e ritenzione idrica oppure per diminuire i gonfiori alle gambe e alle caviglie.

Read more

Infusi, tisane e decotti dall’effetto drenante e contro la cellulite

E’ ben noto che in erboristeria si trovano numerosi e diversificati trattamenti naturali contro la cellulite, tutti finalizzati a ripristinare l’equilibrio dei liquidi e dei minerali nell’organismo, nonché riportarlo alla sua efficienza; tali rimedi sono inoltre d’aiuto per migliorare il ricambio e la funzionalità renale e questo vale in particolar modo nel caso degli infusi.

Qui di seguito, presenteremo alcuni infusi o tisane che è possibile abbinare alle diete contro la cellulite:

Infuso di barbe di mais: fate seccare le barbe di alcune pannocchie, di queste prenderne circa 20g e farle bollire in tre tazze d’acqua, lasciando consumare il liquido della metà. Bere questo infuso tre volte al giorno e mezz’ora prima dei pasti.

Read more

Contro la ritenzione idrica mele e orthosiphon

Collocati nella parte posteriore dell’ addome poco sopra i fianchi, i reni sono gli organi che filtrano il sangue e lo ripuliscono dalle scorie che in esso si trovano in conseguenza dei processi metabolici che av­vengono a livello cellulare. Quando l’ali­mentazione è ricca di proteine animali e di cibi salati, oppure quando assumiamo ali­menti o bevande ricchi di additivi, i reni sono costretti a un superlavoro che può favo­rire uno stato di intossicazione e un conse­guente aumento di peso.

Uno dei primi sintomi di intossicazione renale è l’emissione di urine scarse, molto concentrate, acide (come si può verificare semplicemente con uno stick urinario). Segnali successivi sono la ritenzione idrica, che si manifesta con gonfiori (edemi) solitamente periferici. In particolare, i liquidi ritenuti tendono ad accumularsi secondo la forza di gravità a livello di piedi, caviglie, dita delle mani e basso addome, provocando anche un aumento della circonferenza dei fianchi.

Alla lunga la ritenzione idrica può favorire processi infiammatori locali che portano a sovrappeso, flaccidità e cellulite soprattutto su cosce e glutei. Orthosiphon (Ortosiphonis aristatus, spicatus, stamineus), noto anche come tè di Giava, è una pianta originaria del Sud-est asiatico e dell’Australia tropicale. Favorisce l’eliminazione renale dei liquidi in eccesso nell’organismo ed è perciò indicato nella ritenzione idrica e per il trattamento della cellulite.

Read more

Cellulite, le strategie per combatterla a tavola

Come abbiamo già avuto occasione di dirvi, la cellulite è un inestetismo che fa la propria comparsa anche in assenza di problemi di sovrappeso. Non è raro infatti che ad esserne interessate siano donne che nessuno esiterebbe a definire “magre”. Se questo è il vostro caso, forse non è opportuno che vi cimentiate in una dieta ipocalorica. Meglio piuttosto seguire alcune semplici indicazioni che, se non possono liberarvi del tutto del problema, possono almeno aiutarvi ad alleviarlo.

Mangiare ogni giorno almeno due porzioni di vegetali

Frutta e verdura sono cibi ricchi di potassio, minerale che bilancia l’azione del sodio, principale responsabile della ritenzione idrica (e quindi della comparsa della famosa pelle a buccia d’arancia) poichè trattiene l’acqua all’interno dei tessuti.

Read more

Tisane anticellulite, un valido aiuto contro la pelle a buccia d’arancia

Le cause della cellulite

La cellulite rappresenta uno degli inestetismi più diffusi tra le donne di pelle bianca. Se da un lato infatti ad incidere sull’insorgenza di questo sgradevole problema estetico concorrono fattori quali il rallentamento della circolazione venosa e linfatica e/o disfunzioni ormonali aggravate da fattori quali sovrappeso, abuso di alcol e fumo, stile di vita sedentario e l’abitudine di indossare abiti troppo stretti, dall’altro questa è fortemente determinata dalla “razza”, dal sesso, e dalla familiarità.

Cellulite, i rimedi

Se è vero quindi che la comparsa della cellulite è influenzata anche da fattori genetici, dettaglio che rende impossibile la sua scomparsa definitiva, è altrettanto vero che uno stile di vita sano, l’esercizio fisico costante, un’alimentazione equilibrata e cure estetiche mirate possono attenuarne la gravità in maniera significativa.

Read more

Le tisane

Le tisane vengono preparate usando una miscela di due o più erbe e/o piante officinali, selezionate a seconda delle proprietà che si intendono sfruttare.

E’ possibile quindi preparare tisane dimagranti, digestive, diuretiche, anticellulite, balsamiche, energizzanti, depurative e drenanti.

A seconda del metodo utilizzato per ottenerle le tisane vengono distinte in infusi e decotti:

L’infusione viene impiegata per estrarre i principi attivi dalle parti più tenere della pianta (in genere fiori o foglie) sulle quali viene versata acqua bollente. Il decotto è invece ottenuto mediante l’estrazione dei principi attivi dalle parti più dure della pianta (radici, semi o cortecce), a patto però che questi non si degradino con la cottura. Nella decozione infatti le parti utili della pianta vengono fatte bollire insieme all’acqua.

In entrambi i casi la tisana può essere consumata solo dopo il filtraggio.

Read more