Eliminare la cellulite con le tisane drenanti

di Tippi Commenta

Eliminare cellulite tisane drenanti

La cellulite è un osso duro, e quando compare, ahinoi, non è facile mandarla via o quanto meno ridurre i suoi sintomi: la classica pelle a materasso. Potete consolarvi pensano che questo inestetismo riguarda la maggior parte delle donne, vip comprese! Ecco, allora, una carrellata di tisane drenanti per eliminare la cellulite.

La cellulite è causata da diverse fattori, tra cui la cattiva circolazione sanguigna e la ritenzione idrica. I rimedi naturali e le tisane drenanti, in particolar modo, possono essere dei validi alleati in questo senso, ma prima ancora è importante correggere alcune abitudini alimentari scorrette. La prima regola, infatti, per ridurre gli inestetismo della cellulite è ridurre l’apporto giornaliero di sale. Il sodio in esso contenuto, infatti, trattiene l’acqua all’interno dei tessuti e ostacola il corretto scambio di liquidi tra le cellule e l’esterno.

Per limitare l’uso del sale in cucina è importante salare poco le pietanze o sostituire il sale con le spezie, come il gomasio, il sesamo, il rosmarino, ecc. È importante ridurre anche il consumo di alimenti conservati sotto sale o particolarmente elaborati, e per la merenda del pomeriggio o di metà mattina, sostituire lo snack con un frutto di stagione o un vasetto di yogurt magro. Via libera, invece, ai vegetali, verdure e frutta fresca (soprattutto uva rossa, frutti di bosco, ananas, kiwi, pomodori, peperoni, spinaci, pomodori e broccoli). Anche lo sport è utile per riattivare la circolazione sanguigna, come il nuoto o la cyclette.

Tisane drenanti per eliminare la cellulite

  • Tisana di betulla: la betulla è nota per la sua azione diuretica, ma anche per la sua capacità di regolare i livelli di colesterolo. Di questa pianta, tipica delle zone del nord, viene utilizzato l’estratto delle foglie a scopo curativo contro la cellulite. La tisana si prepara con 2 cucchiaini di foglie di betulla in una tazza d’acqua bollente. Lasciate in infusione per 10 minuti e filtrate. Bevetene al massimo 4 tazze al giorno.
  • Tisana di ortosifon: l’ortosifon è una pianta ricca di antiossidanti è nota per essere un potente diuretico. Spesso, infatti, viene inserito anche all’interno integratori alimentari dimagranti (combinato più spesso con estratti di tè e di ananas), ideali per supportare diete ipocaloriche. Di questa pianta originaria del Sue Est asiatico e dai fiori bianchi e viola, si utilizzano soprattutto le foglie e le sommità. La tisana drenante si prepara con 1 cucchiaino da caffè in 1 tazza d’acqua. Lasciate riposare per qualche minuto, filtrate e poi bevete. Si consiglia di non superare la 4 tazze al giorno.
  • Tisana all’equiseto: questa pianta, detta anche coda di cavallo, è utilizzata in erboristeria per le sue proprietà diuretiche e depurative. Inoltre, grazie anche all’elevato contenuto di Sali minerali è ottima per rinforzare capelli e unghie. La tisana si preparare con 2 cucchiai di equiseto in 250 ml di acqua (più o meno 2 tazze e mezzo). Fate bollire per 15 minuti, filtrate e bevete. Meglio non superare la dose di 4 tazze giornaliere.
  • Tisana di gramigna: la gramigna è una pianta infestante dei campi e dei prati. In fitoterapia viene utilizzata per le sue proprietà diuretiche contro la ritenzione idrica e il riassorbimento degli edemi. La tisana si prepara con 2 cucchiai di rizoma per un litro d’acqua. Fate bollire per un paio di minuti, filtrare e buttate l’acqua. Rifate bollire il rizoma in un altro litro d’acqua. A questo punto bere il decotto a digiuno, non più di 4 tazze al giorno.
  • Tisana di centella asiatica: la centella asiatica è originaria dell’India e degli Stati Uniti meridionali ed è nota per il suo effetto depurativo. Questa pianta, inoltre, migliora la circolazione e si consiglia per l’insufficienza venosa. Non a caso rientra nella composizione delle creme anticellulite. La tisana si prepara con 20-40 g di pianta in 1 litro d’acqua. Filtrate e bevete, al massimo 4 tazze al giorno.

Photo Credits|ThinkStock