Perché si smette di dimagrire? Ecco come correggere la dieta

di Redazione Commenta

Le diete spesso danno grandi soddisfazioni i primi mesi e poi sembrano non funzionare più. Può essere molto stressante e frustrante, perché ovviamente il paziente non vede i risultati sperati. È come se non riuscisse a correre l’ultimo miglio. Che cosa succede? In molti, presi dalla rabbia interrompono il regime alimentare saltando la fase di mantenimento e soprattutto riprendendo peso. Come mai il nostro fisico non risponde? Quali sono i meccanismi che possono celarsi dietro a questo problema?

Prima di tutto scegliere diete troppo rigide può non portare alla perdita di peso desiderata. Perché? Stabilire un programma da mille calorie, per esempio, tende a rallentare il metabolismo, di conseguenza l’organismo brucia meno energie e non si riesce a dimagrire. È quindi importante capire che lo studio del fabbisogno deve essere elaborato da un medico e semmai modificato durante la dieta, in base agli stadi di dimagrimento che il paziente sta affrontando.

Attenzione poi a non basarsi troppo su quelli che vengono chiamati prodotti light. Anche i cibi a basso contenuto di grassi contengono calorie e spesso, con la scusa che sono leggeri, si tende a mangiarne di più, vanificando la dieta. Occhio quindi soprattutto agli spuntini e agli snack, che davvero possono sbilanciare completamente il percorso. Al tempo stesso, è bene prevedere delle piccole merende giornaliere (non più di 200 calorie). A cosa servono? Non tanto a calmare i morsi della fame, quanto a mantenere alto il metabolismo.

Mangiare poco e spesso è decisamente meglio di un lungo digiuno. Il corpo, infatti, riesce a bruciare di più con piccoli e frequenti pasti, che non vincolarsi al pranzo e alla cena, magari abbuffandosi e rallentando la digestione. Mi raccomando quindi pensate al dimagrimento come un processo lungo e spesso con perdite modeste. Il corpo deve poter adattarsi lentamente a un nuovo fabbisogno calorico. Aiutatevi bevendo sempre tanta acqua, che essenziale per bruciare le calorie.

 

Photo Credit | ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>