Dieta selvatica, il nuovo trend dell’estate 2013

dieta selvaticaEstate, tempo di diete; anche quella 2013 che ci stiamo apprestando a vivere, temperature permettendo, non fa eccezione; accanto alle diete classiche o ormai più che conosciute, si inseriscono le novità,alcune più o meno affidabili, altre decisamente più fattibili. E, come al solito, è dagli Stati Uniti che ne arrivano di più, come l’ultima novità in fatto di regimi alimentari dimagranti; stiamo parlando della dieta selvatica, che promette di far perdere peso mangiando soprattutto le verdure selvatiche.

Il nome, dieta selvatica, può forse ricordare la paleodieta, ma in realtà si tratta di una dieta completamente diversa: mentre essa è un regime prevalentemente proteico, la dieta selvatica è sostanzialmente vegetariana. Questa dieta è stata elaborata da Jo Robinson, che ne ha espresso i principi nel libro “Eating on the wild side”, ovvero “Mangiando da selvaggio”; alla base di questo regime c’è l’uso dei fitonutrienti, ossia le sostanze che si trovano negli ortaggi e nella frutta, soprattutto in quelli dal sapore amaro che ricordano le verdure selvatiche.

Come spiega la Robinson nel suo libro, queste sostanze possiedono diverse proprietà benefiche, utili sia per perdere peso che per prevenire alcune gravi patologie:

Questi fitonutrienti hanno proprietà antiossidanti che riducono l’infiammazione alla base di malattie quali le cardiopatie, la obesità, il diabete, persino il cancro. Ed alcune piante ne contengono persino 30.

Secondo la Robinsono, le piante selvatiche delle quali si cibavano un tempo i nostri avi, lasciavano un sapore amaro in bocca, ma poi, con il tempo, si è provato ad aggiungere dei sapori più dolci che hanno ridotto il contenuto e la qualità dei fitonutrienti. Certamente, la dieta selvaggia non suggerisce di recarsi per boschi e campi alla ricerca di erbe selvatiche, ma indica quali verdure e frutta scegliere per mantenersi in forma e in salute.

Non immaginate chissà cosa: in realtà si tratta di cambiare specie o varietà degli ortaggi più comuni; ad esempio, al posto delle cipolle comuni preferite le cipolline fresche che contengono cinque volte in più fitonutrienti; oppure, al posto della patate bianche e gialle scegliete quelle rosse del Perù, ricche di sostanze anti-cancerogeni. Via libera anche ai cuori di carciofo, che contengono più antiossidanti di ogni altra verdura.

Per quanto riguarda la frutta, invece, prediligete le mele verdi rispetto a quelle rose, e le pesche a polpa bianca anziché gialla, perché contengono ben cinque volte in più la quantità dei fitonutrienti rispetto alle loro “parenti” più diffuse.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

 

Condividi l'articolo:

32 commenti su “Dieta selvatica, il nuovo trend dell’estate 2013”

  1. Nice post. I was checking constantly this blog and I am impressed! Very helpful info particularly the last part 🙂 I care for such info much. I was seeking this certain info for a long time. Thank you and best of luck.

    Rispondi
  2. I am not positive where you are getting your info, but great topic. I must spend a while finding out more or working out more. Thank you for fantastic information I was looking for this information for my mission.

    Rispondi
  3. This design is wicked! You definitely know how to keep a reader amused. Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well, almost…HaHa!) Great job. I really enjoyed what you had to say, and more than that, how you presented it. Too cool!

    Rispondi
  4. I loved up to you’ll obtain carried out right here. The comic strip is attractive, your authored material stylish. nonetheless, you command get got an edginess over that you would like be delivering the following. sick indisputably come more formerly again as precisely the similar just about very often within case you defend this hike.

    Rispondi
  5. I will right away snatch your rss feed as I can not in finding your e-mail subscription hyperlink or e-newsletter service. Do you have any? Please permit me recognise in order that I may subscribe. Thanks.

    Rispondi
  6. Hello! I could have sworn I’ve been to this blog before but after browsing through some of the post I realized it’s new to me. Anyways, I’m definitely happy I found it and I’ll be book-marking and checking back frequently!

    Rispondi
  7. naturally like your web-site but you need to check the spelling on quite a few of your posts. Many of them are rife with spelling problems and I find it very troublesome to inform the truth however I’ll certainly come again again.

    Rispondi
  8. Hey There. I found your blog using msn. This is a very well written article. I will make sure to bookmark it and come back to read more of your useful info. Thanks for the post. I’ll certainly comeback.

    Rispondi
  9. I loved as much as you’ll receive carried out right here. The sketch is attractive, your authored material stylish. nonetheless, you command get bought an impatience over that you wish be delivering the following. unwell unquestionably come more formerly again since exactly the same nearly very often inside case you shield this increase.

    Rispondi
  10. Today, while I was at work, my cousin stole my iphone and tested to see if it can survive a 30 foot drop, just so she can be a youtube sensation. My iPad is now destroyed and she has 83 views. I know this is entirely off topic but I had to share it with someone!

    Rispondi

Lascia un commento