Il menù dell’estate: gelato, mozzarella e prosciutto

di Tippi Commenta

Quali sono gli alimenti da preferire durante l’estate? SI a frutta e verdura, e divieto assoluto per salumi ricchi di conservanti, e bibite gassate.

A sostenerlo, è il dottor Filippo Ongaro, specialista di medicina rigenerativa ed anti-aging, che ha passato in rassegna alcuni cibi e abbinamenti classici della bella stagione, come il gelato, la mozzarella e il prosciutto crudo, e l’immancabile insalata di riso.

Il gelato, secondo il dottore Ongaro, è un alimento rinfrescante, ottimo per abbassare la temperatura interna in caso di forte stress termico, ma da consumare con moderazione, poiché genera sbalzi della glicemia, mettendo l’organismo sotto sforzo nella fase di digestione. Per sfruttarlo al 100%, allora è fondamentale un ragionamento calorico non sul singolo gelato, ma sul fatto di farlo diventare il cardine della dieta giornaliera.

Sull’accoppiamento mozzarella-prosciutto crudo, invece, il dottor Ongaro invita alla prudenza. Bisognerebbe, infatti, preferire un salume senza conservanti e prestare attenzione anche alla mozzarella, che può causare allergie e intolleranze alimentari. Per quanto riguarda l’insalata di riso, particolarmente apprezzata durante l’estate, si conferma un piatto eccezionale, privo di glutine, in grado di stabilizzare la glicemia e se si tratta di riso integrale, è ancora più salutare.

Il dottore, inoltre, consiglia di evitare di fare colazione la mattina e rimandare l’appuntamento alla tarda mattinata scegliendo un mix di verdure o frutta fresca, che possano dare la giusta carica per arrivare almeno fino a metà giornata. L’esperto, infine, invita a stare alla larga dalle bibite gassate e zuccherato. Piuttosto, consiglia di bere la birra, che unisce all’effetto dissetante, buone dosi di vitamina B, preziosa alleata del sistema nervoso gastrointestinale e per il corretto funzionamento dei processi di crescita dei capelli.

Sulla colazione, personalmente, non sono molto d’accordo, sopratutto se si ha l’abitudine di cenare in modo leggero. La mattina, infatti, è necessario introdurre zuccheri, anche per evitare giramenti di testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>