La dieta post cenone conquista un milione di donne

di Mariposa 1

È scattata l’ora X, quella della dieta. Ventiquattro ore dopo il cenone di Capodanno, la maggior parte delle persone pensa a come smaltire i chili di troppo. I sensi di colpa la fanno da padrone, anche se i dolciumi della Befana dall’altra parte strizzano l’occhio. Secondo una ricerca, commissionata da Starbene, le donne sono quelle che più si lasciano prendere dalla smania della dieta riparatrice. Il 40% delle signore, tra i 35 e i 44, pensa di applicare un regime alimentare fai-da-te, informandosi su riviste.

Le persone che non seguono una dieta durante l’anno, nel 60% decide di improvvisarsi proprio dopo le feste di Natale: l’86% di donne che dichiara che le abitudini alimentari della famiglia rimangono “invariate”. A cercare un rapporto più sereno con la bilancia risultano essere le donne più impegnate nella professione e con titolo di studio più elevato (il record è nel Nord Ovest con il 63%).

Oltre alle signore con circa 40 anni, ci sono anche le trentenni a farsi contagiare dalla voglia di perdere peso. Il problema di base è che si pensa di perdere peso semplicemente mangiando poco e male, ma il 70% non associa l’attività fisica alla dieta. Il fenomeno è trasversale per tutte le età e al tipo di occupazione, con un picco del 75% tra le donne con figli minorenni. Secondo specialisti l’inadeguata attività fisica rappresenta la principale causa di insuccesso della perdita di peso.

Ma c’è di più. Il 58% ha dichiarato di aver perso peso ma solo il 25% è soddisfatta dei risultati raggiunti. In particolare le più soddisfatte sono le donne maggiormente scolarizzate, chi si è rivolto ad un esperto, e coloro che hanno coinvolto la famiglia nella dieta. Mi raccomando, seguire per qualche giorno (massimo 3) una dieta vegetariana e depurativa, magari liquida, può essere d’aiuto. Il periodo di tempo non deve superare le 72 ore, per regimi più complessi è obbligatorio andare dal medico.

[Fonte: Tiscali]

Commenti (1)

  1. E allora questo è il momento giusto di cambiare i pensieri riguardo al cibo! ci sono riuscito con una decina di miei amici, con i familiari, con persone che non conosco! Il cibo non fa male, è come vi sentite dopo aver mangiato che fa male… sensi di colpa per caso? oppure.. “se mangio quello ingrasso…” aah certo il metabolismo… vi invito seriamente a vivere ancora meglio di quel che pensate senza rinunce, senza sensi di colpa e soprattutto amando il vostro corpo! vi dovete amare per perdere peso seriamente” Amare da oggi stesso..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>