Dieta detox dopo Pasqua

di Redazione Commenta

Anche le festività pasquali sono archiviate ed è giunto davvero il momento di preoccuparsi della remise en forme in vista dell’estate: lo facciamo con la dieta detox dopo Pasqua che ci aiuta a tornare in linea e ad affrontare con più energia la bella stagione.

I menu ricchissimi dei giorni di festa hanno fatto la loro parte ma una fetta di colpa l’ha anche l’eccesso di cioccolata a cui non abbiamo potuto dire di no durante il periodo di festa. È dunque ora di tagliare le calorie e depurarsi.

Iniziamo con 3 giorni di depurazione optando per generose porzioni di frutta e verdura e tisane e centrifugati detox. Seguiranno 10 giorni di alimentazione controllata, con proteine provenienti soprattutto da pesce e carni bianche e cereali integrali. Poi torneremo ad un regime alimentare normale ma equilibrato, senza troppe rinunce ma prestando una maggiore cura alla qualità e alla quantità dei cibi che si scelgono. Così si perde peso senza troppa fatica.

Alla dieta equilibrata bisogna associare 1 litro e mezzo di acqua al giorno e un po’ di movimento che aiuta a rendere più attivo il metabolismo. Sono da evitare i dolci, l’alcol, le bibite gassate. Vanno preferiti la cottura al vapore e alla piastra tagliando i fritti, i condimenti troppo ricchi, i piatti molto elaborati.

Per mantenere alta la motivazione si può scrivere un diario alimentare su cui appuntare cosa si consuma nell’arco della giornata, sia nella fase di depurazione che nella fase di dieta leggera. Così ci rendiamo conto che non è necessario fare diete drastiche e rinunce eccessive se ci si mantiene fedeli ad uno stile di vita basato su semplici buone abitudini: nessun eccesso, moderazione nella quantità e buona qualità degli alimenti.

Photo Credits | StockPhotosLV / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>