Criolipolisi per eliminare i cuscinetti

di Claudia 2

Cos’è la Criolipolisi?

La ricerca in campo estetico ha fatto passi da gigante nel trattamento della cellulite, sono sempre più numerose infatti le tecniche innovative che non prevedono più l’intervento chirurgico.  La Criolipolisi, approvata dalla FDA (Food and drugs administration), è una tecnica non invasiva particolarmente indicata per il rimodellamento del corpo, in particolare per l’eliminazione dei cuscinetti che si formano su fianchi (maniglie dell’amore), schiena e pancia.  

Come funziona la criolipolisi?

Da recenti studi, si è osservato che le cellule di grasso tendono a rompere i loro legami se esposte al freddo. Queste cellule, particolarmente suscettibili alle basse temperature, andrebbero incontro a cristallizazione se sottoposte ad un’azione che prevede l’utilizzo del freddo che consiste in una “suzione” sulle zone che presentano un eccesso di grasso. Utilizza il freddo per eliminare il grasso in eccesso.

Nello specifico, dopo l’applicazione di un gel protettore della pelle, il medico applica due placche all’interno delle quali viene generata un’oscillazione termica (tra i 5 °C e i -3° C). L’oscillazione di temperatura fa si che le cellule di grasso cristallizzate siano, in modo del tutto naturale, eliminate dall’organismo attraverso il circolo sanguigno, il fegato e i reni.

Quanto dura la criolipolisi?

Ogni seduta di criolipolisi dura in media un’ora e mezza e possono bastarne anche due per ottenere dei buoni risultati. Già dalla prima seduta, infatti, è possibile osservare dei miglioramenti considerevoli. In genere la seconda seduta è distanziata di circa 3-6 mesi. 

La Criolipolisi da sola può bastare contro la cellulite?

La criolipolisi, particolarmente indicata per il modellamento del corpo, va naturalmente integrata con una sana alimentazione e una buona e regolare attività fisica. Attraverso una dieta equilibrata e un costante esercizio fisico, le scorie che devono essere smaltite dall’organismo, rendono il trattamento ancora più efficace.

Ci sono controindicazioni alla criolipolisi?

Essendo un metodo che agisce efficacemente attraverso l’eliminazione delle cellule morte, utilizza dei canali provilegiati per l’eliminazione delle stesse (circolo sanguigno, fegato, reni) la criolipolisi è un trattamento non indicato per chi presenta delle problematiche a carico del fegato e dei reni.