Troppi cuscinetti? Via con gli impacchi freddi

di Siry Commenta

I benefici delle nuotate nell’acqua fresca e so­prattutto dei bagni freddi, sono veramente molteplici: l’acqua apporta benessere per i mu­scoli, le articolazioni e la colonna vertebrale che, galleggiando in una vasca o nelle acque libere, sono alleggeriti dalla pressione prodotta normalmente dalla forza di gravità: inoltre il corpo, abbandonato al ritmo dell’acqua, riceve un massag­gio globale che ne stimola e ne rie­quilibra le funzioni metaboliche. Tuttavia, anche se si trascorrono le ferie in città o in montagna, questi sono mesi propizi per il trattamento della cellulite attraverso i liqui­di, soprattutto quelli freddi.

 Ciò che è consigliato sono bagni e impacchi che sciolgono la tensione muscolare e aiutano a sbloccare in maniera naturale i ristagni di liquidi e tossine nel tessuto connettivo, ripri­stinando in questo modo l’equili­brio della pelle. Oltre al trattamenti cosmetici da non sottovalutare gli accorgimenti alimentari. Quindi, ecco cosa dovete fare a tavola per almeno 10 giorni.

Innanzi tutto via libera alle insalatone (anche abbinando frutta e verdura, privilegiando quelle più co­lorate e ricche di enzimi riattivanti) e ai centrifu­gati di verdure: in particolare quello di sedano e carota, da bere ogni mattina; disseta, ripristina le scorte di minerali e depura i tessuti.

Per 10 giorni eliminate il sale: riducete l’apporto di cibi ricchi di sale, come bresaola, prosciutto, carne in scatola, formaggi. Privilegiate cibi proteici freschi (tipo carni bianche o pesce), da cucinare senza l’aggiunta di sale o dadi da brodo, accompagnati sempre da verdure.

Macedonia a colazione e merenda: aggiungete un buon apporto di frutta durante la giornata (circa mezzo chilo) da consumare lontano dai pasti. Due volte alla settimana intro­ducete dei carboidrati complessi, meglio se integra­li: orzo, miglio o avena, riso, cous cous, lessati e gustati tiepidi con l’aggiunta di olio d’oliva.

Ideale alla sera un infuso freddo o tiepido di passiflora, per favorire il riposo. Di gior­no, bevete del succo d’uva biologico freddo (è drenante) o l’infuso di rosa canina, tonico della circolazione.

 Noterete che le zone più gonfie del tuo corpo, in particolare glutei, “calotte de cheval” e giro-coscia, iniziano a diventare meno “roton­de” e che i tessuti sono più compatti, con la graduale scomparsa del­l’aspetto bucherellato tipico della cellulite.

Se vi pesate alla mattina, prima di colazione, la bi­lancia segnerà circa 2 chili in meno. E se proseguite con le nostre cure nell’arco di un mese, potete arrivare a perdere fino a 4 chili, oltre a ot­tenere un netto miglioramento del drenaggio ed evitando la forma­zìone di nuovi cuscinetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>