La dieta mediterranea allunga la vita

di Redazione Commenta

Siete alla ricerca dell’elisir di lunga vita? Niente di più facile: basta mangiare secondo le regole della dieta mediterranea. A sostenerlo sono le ultime statistiche rese note dalla Coldiretti, secondo la quale, per combattere l’invecchiamento basta seguire proprio la dieta mediterranea.

L’Italia è un paese molto longevo: nel 2010 si è registrato una media di vita di 79 anni per gli uomini e di oltre 84 anni per le donne, e sicuramente l’alimentazione influisce su questi dati: Sempre nel 2010 la dieta mediterranea è stata riconosciuta patrimonio mondiale dall’Unesco grazie ai benefici che riscontrano tutti coloro che seguono questa dieta.

La dieta mediterranea è molto di più di una semplice dieta: è un regime alimentare che insegna a mangiare in modo corretto, bilanciando tutti i nutrienti; la dieta mediterranea, infatti, non è solo pane e pasta come molti credono: è soprattutto abbondanza di frutta e verdura, legumi, cereali, carne bianca e pesce azzurro; e ancora: condimenti leggeri e non grassi come l’olio extravergine d’oliva e un buon bicchiere di vino a pasto.

Insomma: le basi per allungare la vita ci sono tutte, anche perché la dieta mediterranea consiglia di fare movimento e attività fisica, anche senza sedute sfiancanti in palestra.

La dieta mediterranea allunga la vita anche perché tiene alla larga pericolose malattie; secondo recenti ricerche scientifiche condotte da un team di nutrizionisti dell’Università di Firenze e pubblicate sul “Bristish Medical Journal”, la dieta mediterranea sarebbe in grado di ridurre del 13% il rischio di Alzheimer e di Parkinson, del 9% quello dei disturbi cardiovascolari e del 6% il rischio di cancro.

Ecco le parole della Coldiretti sulle confortanti notizie riguardo l’utilità della dieta mediterranea:

Dal riconoscimento dell’Unesco può venire dunque un importante impulso anche al recupero di sane abitudini soprattutto nelle giovani generazioni dove il problema del sovrappeso e dell’obesità riguarda un terzo dei bambini.

 

[Fonte]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>