Salute delle donne

di Claudia Commenta

 L’attenzione alla salute della donna è cresciuta molto negli ultimi anni, molti i paesi europei che hanno investito sulla ricerca di trattamenti che tenessero conto delle differenze di genere. Questo impulso, proveniente dall’O.M.S. (Organizzazione Mondiale della Sanità) già nel 2002, ha fatto sì che le diverse case farmaceutiche si concentrassero maggiormente sulla ricerca di farmaci specifici per le donne.  

Molte aziende farmaceutiche, cogliendo le indicazioni O.M.S., si sono impegnate nello sviluppo di farmaci ad hoc per l’universo femminile perchè nonostante gli ultimi dati indicano che le donne vivono più a lungo degli uomini, sembra che la qualità di vita delle donne non sia migliore degli uomini.  Questo dato è confermato dalla rilevazione di alcuni dati sulle percentuali di disabilità nell’universo femminile messo a confronto con quello maschile. 

In Italia la disabilità che colpisce le donne sembra essere doppia rispetto alla popolazione maschile, infatti, dalle stime si evidenzia che la prevalenza di malattie psichiatriche nelle donne è di circa il 7,4% contro il 3,1% degli uomini. Alcune patologie, per esempio l’osteoporosi, risulta colpire il 9,2% delle donne e l’1,1% degli uomini. Per non parlare dei disturbi del comportamento alimentare (Bulimia, Anoressia, BED, ecc.) dove la prevalenza del sesso femminile è nettamente superiore rispetto al sesso maschile.

Se guardiamo ad altre patologie ci accorgiamo che il sesso femminile ha un triste primato. Basti pensare alle ultime ricerche nel campo delle malattie cardio-vascolari, dove è risultato un rapporto stretto tra menopausa e rischi di infarto o all’aumento dei casi di endometriosi, patologia tutta al femminile che ogni anno colpisce un numero molto alto di donne. Questa consapevolezza ha condotto non solo ad un aumento di farmaci pensati per le donne (maggiori farmaci dedicati alla cura di malattie ginecologiche, alle patologie tumorali, malattie muscolo-scheletriche, ecc.) ma anche ad una differenziazione della dieta che tenga conto delle esigenze legate alle varie fasi di vita di una donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>