I pomodori cotti sono più salutari di quelli crudi

I pomodori sono tra le verdure più versatili in cucina nel senso che possono essere utilizzati per realizzare diversi piatti; generalmente, e soprattutto d’estate, si tende a mangiarli crudi in insalata, ma forse è meglio rivedere questa abitudine, in quanto, secondo uno studio condotto nell’Illinois, i pomodori cotti possiedono ottime proprietà antinfiammatorie e sono l’ideale per prevenire malattie come l’osteoporosi e i  disturbi cardiovascolari.

Del resto, i modi per cuocere i pomodori sono diversi: possono essere cotti al forno, grigliati o semplicemente scottati al vapore, e, in ogni caso, secondo, gli esperti, la cottura dei pomodori è estremamente salutare.

Lo studio in questione è stato condotto dagli scienziati del “Centro Nazionale della Sicurezza Alimentare” dell’Illinois e, oltre a sottolineare l’importanza dei pomodori nella dieta grazie al loro contenuto di un potente antiossidante come il licopene, ha evidenziato il valore nutrizionale che queste verdure assumono con la cottura.

Gli scienziati coinvolti nello studio hanno spiegato:

Sfruttare la scoperta emergente del pomodoro e dei suoi derivati può essere una strategia semplice ed efficace per contribuire ad aumentare il consumo di verdura degli individui, cosa che porta a migliori abitudini alimentari, e quindi, a una salute migliore.

E ancora:

La ricerca sottolinea la relazione tra consumo di pomodori e riduzione del rischio di cancro, malattie cardiache, e altre condizioni. L’evidenza suggerisce anche che il consumo di pomodori cotti dovrebbe essere raccomandato per i suoi benefici nutrizionali e perché può essere una strategia semplice ed efficace per aumentare l’assunzione complessiva di verdure.

Inoltre, da uno studio condotto in laboratorio dall’Università di Chieti, è emerso che i pomodori cotti, mangiati interi con semi e buccia, sono utili per prevenire l’insorgenza del cancro alla prostata, in quanto il licopene è un ottima sostanza anticancerogena e con la cottura aumenta le sue proprietà benefiche.

Quindi, va benissimo mangiare i pomodori crudi in insalata ma senza dimenticare di preparare ogni tanto un buon sugo di pomodori oppure di mangiarli cotti, magari ripieni con riso o carne per un ottimo piatto unico.

 

[Fonte]

Condividi l'articolo:

22 commenti su “I pomodori cotti sono più salutari di quelli crudi”

  1. After study a few of the blog posts on your website now, and I truly like your way of blogging. I bookmarked it to my bookmark website list and will be checking back soon. Pls check out my web site as well and let me know what you think.

    Rispondi
  2. Hi, I think your site might be having browser compatibility issues. When I look at your website in Safari, it looks fine but when opening in Internet Explorer, it has some overlapping. I just wanted to give you a quick heads up! Other then that, fantastic blog!

    Rispondi
  3. Do you have a spam issue on this site; I also am a blogger, and I was curious about your situation; many of us have developed some nice procedures and we are looking to swap techniques with others, please shoot me an email if interested.

    Rispondi
  4. The other day, while I was at work, my cousin stole my apple ipad and tested to see if it can survive a thirty foot drop, just so she can be a youtube sensation. My apple ipad is now destroyed and she has 83 views. I know this is totally off topic but I had to share it with someone!

    Rispondi
  5. Thank you for sharing superb informations. Your site is very cool. I am impressed by the details that you?¦ve on this website. It reveals how nicely you understand this subject. Bookmarked this web page, will come back for more articles. You, my pal, ROCK! I found simply the information I already searched everywhere and simply couldn’t come across. What a great web site.

    Rispondi
  6. I was very pleased to search out this internet-site.I wished to thanks to your time for this wonderful learn!! I undoubtedly enjoying every little bit of it and I have you bookmarked to check out new stuff you blog post.

    Rispondi

Lascia un commento