Calorie del latte

di Claudia Commenta

 Il latte, sia che si utilizzi come bevanda o come base per preparare piatti, rappresenta un alimento molto usato nell’alimentazione sana di adulti e bambini. Le sue qualità nutritive e il suo essere stato rivalutato come alleato nella dieta, lo rende un alimento straordinario. L’ampia varietà di latte presente nel mercato rende a volte difficile la scelta su quale latte va meglio per una dieta corretta.

Il mercato offre un’ampia varietà e tipologie di latte non solo rispetto al tipo di lavorazione che elimina le parti grasse (latte intero e non) ma anche rispetto alla provenienza animale (latte di vacca, latte di pecora, latte d’asina, ecc.). Ma quali sono le differenze caloriche tra i diversi tipi di latte?

Calorie del latte

Ormai sul mercato è possibile scegliere tra diverse varietà di latte che variano in base alla loro provenienza animale. Quali sono le differenze caloriche dei diversi tipi di latte? Se prendiamo come riferimento quantitativo un bicchiere della capienza di circa 15 cl troveremo enormi differenze tra i tipi di latte:

Calorie del latte di vacca

Il latte intero a differenza del latte scremato possiede una parte più grassa. Se mettiamo a confronto i tipi di latte possiamo osservare delle notevoli differenze rispetto ai grassi e alle calorie. La quantità di grassi presenti nel latte intero è pari a 3,6 grammi per 100 grammi contro i 1,5 grammi del latte parzialmente scremato e i 0,2 grammi del latte scremato.

Le calorie del latte variano molto in base al tipo: 64 calorie per il latte intero, 46 calorie per il latte parzialmente scremato e solo 36 calorie per il latte scremato. Naturalmente oltre ai grassi del latte è bene considerare anche le sostenze nutritive presenti nei diversi tipi, infatti, nel parte grassa del latte sono sciolte vitamine A e vitamine D, necessarie per il benessere del corpo.

Scegliere il latte giusto significa aver cura della propria linea e della propria salute generale, una scelta che aiuterà a contrastare l’aumento di peso senza dover rinunciare ad un alimento ricco da consumare quotidianamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>