I pesi di nuova generazione: i kettlebell

di Redazione Commenta

Sembrano dei sonagli. Una sfera con un piccolo manico, per facilitare l’allenamento. Sono i kettlebell, dei pesi di colore prevalentemente nero (perché in ghisa) e di diverse misure. Le palestre più moderne già li hanno in dotazione e sono davvero molto comodi per rinforzare le braccia e la parte alta del busto. La forma ergonomica li rende molto più pratici dei “vecchi” manubri, soprattutto grazie all’impugnatura.

In realtà, i kettlebell non sono poi così una novità, guardandoli bene ricordano degli attrezzi già presenti nell’Antico Egitto. A quel tempo, ci si allenava con delle giare piene d’acqua. Non è quindi un caso che il nome kettlebell renda omaggio all’epoca: “kettle” sta anche per contenitore dell’acqua (sarebbe bollitore) e ovviamente “bell” per campana.

La storia più recente li vede però come strumento usato soprattutto nei paesi dell’Est (Russia), dove nascono con il nome di Girya. Si racconta, infatti, che i kettlebell sono stati inventati dai militari russi per le loro esercitazioni quotidiane. Avevano applicato alle palle dei cannoni delle maniglie per renderli più fruibili. In effetti, la storia potrebbe essere quanto mai verosimile.

Questi attrezzi si possono utilizzare in alternativa ai classici pesi o manubri, perché si prestano perfettamente per i medesimi esercizi.  C’è di buono che la particolare impugnatura permette di sforzare meno le mani e i polsi, concentrandosi al meglio sul lavoro muscolare. Questa cosa, la voglio sottolineare soprattutto per le donne, che hanno mani più piccole e sicuramente fanno più fatica.

Ma c’è di più. I kettlebell si prestano maggiormente all’allenamento domestico e sono un po’ più economici dei classici pesi. In commercio li potete trovare di misure diverse. Inizialmente, avevano solo tre pesi da 16, 32 e 48 chili. Quelli però che si trovano nelle nostre palestre partono da 4 chili e arrivano fino a 60 chili.  Ciò fa supporre comunque che allenarsi con queste “palle di cannone” sia molto impegnativo, perché si parte già con una bella zavorra.  Pensate che la taglia consigliata per una persona di normopeso, ben allenata, è quella dei 12 chili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>