Ti pesi in modo giusto? Ecco come scoprirlo

di Valentina

Ti pesi nel modo giusto? Questa è una domanda che chiunque abbia a che fare con una bilancia deve porsi: il risultato potrebbe essere falsato da alcune sbagliate abitudini. Vediamo insieme come farlo nel modo giusto.

Acquistare la bilancia giusta per pesarsi

Quando si sta seguendo un regime dietetico il numero segnato sulla bilancia, per coloro che stanno facendo sacrifici, è il tornaconto del percorso di dimagrimento che si sta seguendo: dato l’effetto deprimente che spesso può avere sulla persona spesso sono proprio i nutrizionisti e i dietologi a sconsigliarne il controllo troppo assiduo. Nel momento in cui questo check viene eseguito deve essere fatto in modo corretto al fine di avere dei risultati ottimali.

La prima cosa da fare è ovviamente quella di acquistare la bilancia giusta in base all’uso che ne deve essere fatto: si può puntare su un che segna solo il peso corporeo o quella che oltre ai chili segna l’indice di massa grassa, la quantità di acqua presente nei tessuti, la frequenza cardiaca e tutta una lista di altri parametri utili per il controllo dello stato di salute legato al peso.  Per un uso casalingo è consigliata quella del solo peso a meno che non si abbia una certa dimestichezza e conoscenza generale di come interpretare i dati: a scelta può essere analogica o digitale.

Quando pesarsi e dove per risultati precisi

Il consiglio principale è quello di pesarsi sempre alla stessa ora e sempre nelle stesse condizioni: meglio se a digiuno, senza vestiti e con vescica e intestino liberi: in questo modo si può avere una certa continuità ambientale e precisione.  Quando pesarsi? Bisogna tenere conto che il peso può oscillare anche nel corso della giornata in base ai carboidrati mangiati, agli ormoni e alla quantità di liquidi persi o accumulati. Ecco quindi che farlo la mattina poco dopo essersi svegliati è l’opzione migliore.

Per quel che riguarda il dove è importante che la bilancia sia posizionata su un piano il più possibile orizzontale e senza inclinazioni: questo strumento non deve essere più spostato se si vuole una misurazione precisa. Una volta saliti bisogna posizionarsi tenendo i piedi ben paralleli in modo da distribuire uniformemente il peso senza muoversi.  Gli esperti consigliano la misurazione del peso una volta a settimana, in modo tale da non farsi condizionare troppo e farsi stressare troppo dall’atto del controllo.

Se proprio si vuole avere riprova dei risultati, almeno tre settimane dopo l’inizio della dieta si può iniziare a fare la prova dei vestiti e del loro fitting.