Metabolismo basale, i falsi miti da sfatare per dimagrire

di Mariposa Commenta

Il metabolismo è il cuore della nostra linea. Il nostro peso forma dipende dai processi metabolici. Lo abbiamo detto molte volte e spesso ci siamo occupati di metabolismo lento e veloce. Eppure sono numerosi i falsi miti e i luoghi comuni su quest’aspetto del corpo umano. Per confutare i dubbi un’organizzazione no profit americana, la  Shape Up America, ha realizzato un memorandum per capire che cos’è, come funziona e come si può misurare.

Roberto Castello, presidente dell’Associazione Medici Endocrinologi e responsabile dell’Unità di endocrinologia al Policlinico Universitario di Verona, come riporta il CorSera, ha spiegato che cos’è il metabolismo basale:

Si tratta della quantità di energia che l’organismo spende per far girare il motore al minimo, ovvero per mantenere le funzioni vitali: respirazione, circolazione del sangue, battito cardiaco e così via. Ognuno di noi ha un proprio metabolismo basale e ci sono parametri che lo determinano su cui non possiamo agire neppure volendo. 

Quali sono questi parametri? Prima di cosa tende a diminuire del 2% ogni dieci anni a partire dai 30 anni, questo perché dopo i 25 anni si stabilizza la crescita ossea. Gli uomini hanno un metabolismo più rapido delle donne, perché la massa muscolare è maggiore. E non è tutto, le persone alte hanno un metabolismo più rapido perché il corpo brucia di più per far girare il sangue.

Stando a riposo, consumiamo comunque tra il 60-70 percento della spesa energetica. Come si può misurare? Esiste un esame, chiamato calorimetria, che quantifica l’ossigeno consumato e l’anidride carbonica prodotta a riposo. Il metabolismo basale è ovviamente strettamente connesso al funzionamento della tiroide: è influenzato infatti dagli ormoni tiroidei.  Prima di mettersi a dieta, per evitare errori, bisogna conoscere la propria condizione di salute (ipertiroidei o ipotiroidei) e come lavora il proprio metabolismo basale, questo perché introdurre meno energia di quella necessaria può mandare il tilt il nostro corpo, creando scompensi, depressione e infertilità.

Per saperne di più, leggete i nostri approfondimenti:

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>