Metabolismo basale, i falsi miti da sfatare per dimagrire

Il metabolismo è il cuore della nostra linea. Il nostro peso forma dipende dai processi metabolici. Lo abbiamo detto molte volte e spesso ci siamo occupati di metabolismo lento e veloce. Eppure sono numerosi i falsi miti e i luoghi comuni su quest’aspetto del corpo umano. Per confutare i dubbi un’organizzazione no profit americana, la  Shape Up America, ha realizzato un memorandum per capire che cos’è, come funziona e come si può misurare.

Estate e Metabolismo: i 7 errori da evitare a tavola

 Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio Nestlè-Fondazione ADI il 93% degli italiani riconosce l’importanza di un’alimentazione varia ed equilibrata, ma ben il 32% ammette di tenere sotto controllo il peso solo in alcuni periodi dell’anno, ovvero dopo le feste e in vista della prova costume. Eppure, spiegano gli esperti dell’Osservatorio, l’estate sarebbe il momento ideale per migliorare il proprio stato di salute fisica e mentale e, a questo proposito hanno stilato un decalogo per tenersi in forma e riattivare il metabolismo evitando gli errori tipici estivi.

Una dieta equilibrata deve contenere pochi fosfati

 

Una dieta equilibrata non deve contenere troppi fosfati. Sicuramente vi starete chiedendo cosa sono e magari siete anche convinti che non ci siano nel vostro piatto. In realtà i fosfati si trovano in molti alimenti, come i dolciumi ma anche i latticini o la carne. Purtroppo questi elementi, se in dosi eccessive, posso fare male al cuore. Ovviamente non tutti la pensano così, alcuni scienziati, infatti, sono convinti che siano utili a bruciare più calorie e a far lavorare più velocemente il metabolismo.

Metabolismo, come cambia la forma fisica

È il metabolismo che ci permette di lavorare sul nostro peso. Prima di metterci a dieta bisogna però riflettere sulla forma del nostro corpo e dedurre quindi come lavora il nostro organismo. È pigro, è veloce? Ci sono persone magrissime, che non hanno mai fatto la dieta in vita loro e persone invece che ingrassano con uno sguardo. Che ingiustizia! Sulla base di quest’ analisi si può iniziare a capire come impostare la propria dieta.

Hanno riflettuto sulla forma del corpo due esperti, con deduzioni differenti.  Il primo è Rosalba Pagano, che nel suo testo Magri e in forma per sempre (Red Edizioni), ha svelato alcuni segreti del metabolismo, distinguendo tra stenico e astenico.

Migliorare il metabolismo con la dieta ricca di iodio

Chi soffre di carenza di iodio può andare incontro ad qualche problema nel funzionamento della tiroide, in quanto questo minerale è essenziale per il corretto lavoro della ghiandola; con un corretto apporto di iodio, tutto l’organismo riceverà dei benefici, compreso il metabolismo che così potrà funzionare meglio.

Una dieta ricca di iodio, è in grado di prevenire diversi disturbi, come stanchezza, aumento di peso e depressione, oltre a regolare il livello di colesterolo nel sangue e a migliorare il metabolismo.

L’apporto di iodio giornaliero consigliato è di 1,5 grammi al giorno, avendo cura di non superare questa dose per non andare incontro ad altri disturbi anche piuttosto gravi; se però soffrire di pressione alta o di altre patologie, è meglio consultare il proprio medico prima di intraprendere l’integrazione. L’eliminazione dello iodio dall’organismo avviene soprattutto per via urinaria.

Metabolismo, consigli per accelerarlo

Con il termine metabolismo si fa riferimento a quell’insieme di reazioni biochimiche proprie del nostro organismo che sono necessarie perchè questo ricavi ed utilizzi l’energia contenuta negli alimenti allo scopo di soddisfare i bisogni vitali. Tanto maggiori sono questi bisogni, e dunque la quantità di energia consumata dall’organismo, quanto più velocemente avverranno le reazioni metaboliche.

In altre parole, quando si parla di metabolismo lento, piuttosto che di metabolismo veloce si fa di fatto riferimento alla rapidità con la quale il nostro corpo consuma le calorie introdotte attraverso l’alimentazione per soddisfare i propri bisogni.

Ne consegue che, talvolta, un metabolismo eccessivamente rallentato può rendere molto difficoltoso perdere peso anche se si osserva una rigorosa dieta dimagrante