Alimenti antinfluenzali, i falsi miti da sfatare

di Daniela Commenta

 I frequenti sbalzi di temperatura di questi giorni hanno messo ko molti italiani che si trovano a letto con l’influenza; se ormai il “danno” è fatto pensiamo a come combatterla, magari senza prestare ascolto alle varie credenze popolari che circolano intorno all’influenza. Proprio per questo la Simg, la Società Italiana di Medicina Generale ha stilato un decalogo sui falsi miti relativi all’influenza.

Alzi la mano chi non ha mai sentito dire che mangiare il brodo di pollo aiuti a far passare il raffreddore o, ancora, che chi è vaccinato non prenderà mai l’influenza; questi, insieme a molti altri, sono solo dei falsi miti senza alcun fondamento scientifico che circolano sulle malattie da raffreddamento, insieme ai vari metodi popolari considerati utili per prevenire e combattere l’influenza.

La Società Italiana di Medicina Generale ha stilato un decalogo nel quale sfata i 10 miti più diffusi riguardo all’influenza e ai metodi per prevenirla, anche a livello alimentare.

1. Non è vero che mangiare sano aiuta a prevenire il contagio. Intendiamoci, mangiare in modo sano ed equilibrato è importante per stare bene e in salute, ma non influisce sulla febbre.

2. Non è vero che la vitamina C accelera la guarigione, dato che il nostro corpo non ne può assimilare più di una certa quantità.

3. Dormire fa bene per i bambini che hanno l’influenza: questo è vero, ma a patto che la respirazione non sia affannata, in caso contrario potrebbe essere indice di qualche altro disturbo.

4. Non è vero che dopo tre giorni i bambini non sono più contagiosi, in quanto dipende dal virus che hanno contratto.

5. Non è vero che in concomitanza dell’influenza devono presentarsi anche diarrea e vomito: l’influenza è soprattutto una malattia respiratoria, quindi non è detto che ci siano anche questi sintomi.

6. Non è vero che asciugarsi poco i capelli faccia ammalare di più; certo, non fa bene uscire con inverno con i capelli bagnati, ma ciò non espone maggiormente all’influenza.

7. Non è vero neanche che coprirsi bene prevenga di più l’influenza: semmai è l’escursione termica che facilità il contagio.

8. Lavarsi bene le mani previene la proliferazione del virus: questo è vero, ma non vale solo per l’influenza, bensì per qualsiasi tipo di virus.

9. Attenzione alla nutrizione: durante l’influenza bisogna stare attenti a idratarsi bene e compensare la perdita dei liquidi, quindi via libera a zuppe, succhi di frutta e banane per fare il pieno di potassio.

10. Non è vero che gli anziani si ammalano di più, semmai è vero che una volta che hanno subito il contagio possono essere soggetti a maggiori complicazioni rispetto ai giovani.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>