I funghi: proprietà e valori calorici

di Martina 13

I funghi sono importantissimi nella dieta perchè contengono diverse proteine e vitamine. Non solo. Infatti sono una fonte incredibile di minerali utili e essenziali per la salute. Troviamo il fosforo che aiuta a formare le ossa, il selenio e il rame che sono dei minerali antiossidanti e il potassio che serve a mantenere un regolare ritmo cardiaco.

Si tratta di un prodotto disponibile durante tutto l’anno; infatti anche quelli secchi o surgelati sono ottimi da cucinare (rispetto a quelli freschi perdono un po’ di profumo). Quelli freschi andrebbero consumati entro le 24 ore dalla raccolta.

Questo è l’apporto calorico dei funghi (sebbene la varietà sia  molto ampia il valore energetico è simile)

Valori nutrizionali per 100 g.

Valore calorico: 25 Kcal

Proteine: 3,5 g

Carboidrati: 4,5 g

Grassi: 0,3 g

Si tratta di un apporto calorico molto simile a quello di ortaggi comuni come l’insalata verde. Vale la pena  ricordare che anche i funghi freschi, al pari dell’insalata o delle zucchine, contengono molta acqua (circa il 92%).

Inoltre, sebbene siano alimenti che danno poche calorie se li doveste friggere, l’appporto calorico aumenterà.  I funghi, se inseriti correttamente nella dieta, possono arrivare a fare perdere anche 3 chili in 2 settimane.

Infine, secondo una recente ricerca compiuta da alcuni scienziati dell’Università Statale dell’Arizona e riportata all’interno de La Stampa, i funghi avrebbero anche la proprietà di aiutare il sistema immunitario. Secondo quanto emerso dai risultati dei test condotti sui topi, i funghi hanno favorito convenientemente l’attacco da parte del sistema immunitario verso agenti patogeni. Sono certi che anche per l’uomo sia la stessa cosa.

Commenti (13)

  1. Questo post non è tanto da dietaland.

    I funghi hanno delle caratteristiche che fanno bene al nostro corpo ma non avete citato la tossicità.

    Anche un porcino(boletus edulis, aereus ecc) contiene tossine, stessa cosa per i finferli (cantarellus cibarius).
    I chiodini hanno ancora più tossine e poi la lista è lunga.
    I funghi si dovrebbero mangiare al massimo una volta a settimana ed in quantità modeste, inoltre sono da evitare i funghi raccolti in città (anche se nei parchi) e lungo le strade di montagna perchè assorbono le sostanze tossiche.

    Funghi come le vescie sono considerate come comestibili ma hanno una quantità di piombo elevatissima quindi da evitare.

    Molti dei funghi venduti nel cosidetto “misto bosco” sono funghi con tossine termolabili ovvero tossine che vengono espulse dal fungo solo ad alte temperature e se non cotti bene possono arrecare danni.

    Non bisognerebbe incentivare in questo modo il consumo di funghi ma anzi sarebbe da indicarne gli aspetti non salutari.

    Faccio parte di un gruppo di studio di micologia e non vi scrivo queste cose a caso.
    Spero che l’articolo venga editato in quanto molte persone vanno in ospedale per aver consumato troppi funghi o per averli considerati come un piatto di pasta.

  2. ciao david. Sono l’autrice del post.grazie per le precisazioni. Onestamente non penso sia necessario editare un post in cui si trovano le qualità di un alimento diffusissimo. Come accade anche per alcune diete entra in gioco l’intelligenza di una persona che deve conoscere dove acquista prodotti alimentari. Saluti Martina

  3. aggiungo anche che in una corretta e equilibrata dieta e regime alimentare nessun alimento dovrebbe mancare fermo restando che in primo luogo viene la salute della persona.vanno prese in considerazione eventualiintolleranzo o allergie Ecco perché quando si parla di diete o di alimenti è bene consultare sempre un medico.

  4. @ martina:
    Scusa se non ho risposto ma non avevo visto il commento.

    Ti posso dire con certezza che non ho mai trovato micologi che consigliano di mangiare funghi.

    Frasi come:
    I funghi sono importantissimi
    fonte incredibile di minerali
    ecc

    incentivano il consumo quando invece bisognerebbe informare sulla pericolosità.

    Ritengo ancora che un edit sia alquanto importante.
    Non ho nulla contro di te ma di gente intossicata ne vediamo tantissimi e proprio per i motivi citati sopra. Da tenere conto che a volte ci lasciano la pelle i bambini.

  5. @Davide

    ciao,

    come accade un po’ per tutto direi che non si può (e non si dovrebbe) generalizzare; hai fatto benissimo a segnalare la pericolosità dei funghi ma non possiamo non dire e non parlare delle loro qualità e proprietà.

    Nel caso in cui non si sia sicuri della provenienza dei funghi occorre prestare attnzione così come non bisogna esagerare in termini di quantità.

    grazie e a presto,

    Martina

  6. E’ difficile inserire un frase del tipo:
    “Se ne consiglia un uso moderato”
    ??

    si chiede troppo?

    1. @Davide: mamma quindi tutti i micologi sviluppano una sorta di ossesione conpulsiva nei confronti di qualsiasi tipo di fungo anche commestibile. Rispetto a ciò che ci intossica sicuramente ci sono sofisticazioni alimentari che ci intossicano sicuramente di più e che ci ammalano sicuramente, da cui, tra l’altro non ci possiamo neanche difendere perchè non ne siamo neanche a conoscenza. Quindi tutta questa ansia sui funghi, che sicuramente il nostro organismo ben tollera è veramente ridicola. Direi di rilassarti un pò, è un consiglio non ti ammalare se qualcuno parla delle proprietà dei funghi,abbiamo altro di cui preoccuparci. A proposito, nessuno mangia funghi velenosi, a parte qualche caso di persona veramente sprovveduta, fortunatamente certe cose si conoscono senza bisogno di nessere micologi!!

    2. @Davide: punteggiatura,virgole, punti esclamativi e “compulsivo”, chiedo scusa ero veramente di fretta mi correggo!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>