Dieta della Luna, disintossicante per tornare in forma

di Valentina Commenta

La dieta della luna è un regime alimentare disintossicante che si basa sulle fasi lunari: non si tratta di una dieta che può essere seguita a lungo e propone un calo di peso non eccessivo ma comodo da sfruttare in caso di necessità.

Acqua del corpo influenzata dalla luna

Questo regime può essere seguito per un massimo di tre giorni con una perdita di peso pari a 2-4 chilogrammi. Si tratta di un approccio all’alimentazione molto particolare dato che il suo sfruttamento è previsto solamente una volta al mese, per l’appunto scegliendo una specifica fase lunare. La sua fama attuale è dovuta ad alcune persone appartenenti al mondo dello spettacolo che l’hanno provata e sono rimaste soddisfatte. La dieta della luna è stata proposta da un portale chiamato Moon Connection e che nel spiegare quali sono le norme da seguire, evidenzia come il nostro corpo sia composto nella maggior parte di acqua e quindi di come il satellite terrestre sarebbe in grado d’influenzarla, analogamente a ciò che fa con le maree.

Sono due le tipologie di dieta della luna esistenti: una considerata di base e una estesa. Nella prima sono previste 24 ore di digiuno nel corso delle quali è possibile bere solo acqua e un succo di frutta, nel caso si segua questo regime nel corso della luna piena.  In questo modo il corpo entrerebbe in un processo di purificazione che darebbe modo di perdere anche fino a sei chili di acqua.

Regime non propriamente dietetico ma drenante

Entrando nella fase della luna calante la dieta della luna darebbe invece modo di perdere non solo i liquidi in eccesso ma anche di eseguire una disintossicazione vera e propria. E  viene consigliato seguire un regime alimentare ipocalorico, dato che dopo il digiuno, con la luna calante non si proverebbe una forte sensazione di appetito. Nonostante siano ammessi cibi solidi da consumare si consiglia bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno.

Il periodo della luna crescente viene considerato come il più difficile per seguire questa dieta: è necessario infatti non solo evitare i grassi e i dolci ma si dovrà  smettere di mangiare dopo le 18 del pomeriggio puntando ad assumere tra 15 e le 17, più liquidi per tenere sotto controllo la fame.  Per avere maggiori informazioni su questo regime è bene chiedere aiuto al proprio medico che potrà indicare la compatibilità del vostro stato di salute con questo approccio.

È infatti importante comprendere che più che una vera e propria dieta dimagrante si tratta di una dieta liquida che aiuta a drenare e non molto di più.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>