Alchechengi, proprietà, calorie e ricette con le bacche

di Redazione Commenta

 

Quante volte abbiamo visto gli Alchechengi dal fruttivendolo o completamente ricoperto di cioccolato in un negozio di dolci. In realtà questi frutti, dal sapore agrumato, sono delle bacche e proprio come il pomodoro e la patata appartengono alle famiglie delle Solananceae. Sono carici? Quali sono le proprietà nutrizionali?

 

Hanno pochi zuccheri e poco succo. Il colore giallo tendente arancione lo rende molto carino anche esteticamente e cresce racchiuso in una membrana, simili a petali color canapa. Attenzione perché il rizoma e le foglie sono invece velenose. Le bacche contengono molta vitamina c, carotene, quantità di potassio, tannini, flavonoidi, niacina, pectina e licopene.

Sono utili per prevenire i calcoli, per curare la gotta, l’artrite gottosa e hanno proprietà diuretiche. Per quanto riguarda i valori nutrizionali in linea di massima 100 grammi di bacche di alchechengi contengono 50 calorie, 85% di acqua, 0,7 grammi di grassi, 2 grammi di proteine, 11 grammi di zuccheri.  Non sono totalmente ipocaloriche, ma considerate che se ne mangiano massimo uno o due per volta.

Come si utilizzano in cucina? Si mangiano a crudo. Si possono aggiungere alle insalate o alle macedonie, oppure vengono usati come decorazioni di molti piatti e di molti dolci. Se volete potete ricoprirli di cioccolato, vi basterà farlo sciogliere e immergerli. Poi scolateli e fateli raffreddare in frigorifero. Altrimenti si possono brinare. Come si fa? Immergete il frutto nell’albume sbattuto e poi passatelo nello zucchero bianco. L’effetto sarà quello del ghiaccio.

È buono anche il sorbetto: in questo caso dovete frullare le bacche, aggiungere dello zucchero e dell’acqua e poi mettere in freezer o nella gelatiera.

 

Photo Credit | Thinkstock 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>