Bioimis, il metodo per imparare a nutrirsi correttamente

 
Mariposa
9 gennaio 2013
Commenta

bioimis Bioimis, il metodo per imparare a nutrirsi correttamenteC’è un nuovo metodo alimentare per imparare a nutrirsi correttamente e a tutelare la propria salute. Si chiama Bioimis e rifiuta l’etichetta di dieta, se associata a un programma dimagrante basato sulla riduzione dell’apporto calorico. Bioimis è prima di tutto uno stile di vita.  Si tratta di un programma, che permette di perdere anche dai 4 ai 10 chili al mese, ma non ha nulla a che vedere con i normali regimi alimentari.

Qui non ci sono farmaci, integratori alimentari, pasti sostitutivi, non è necessario misurare le quantità di cibo o eliminare alcuni prodotti. Bioimis insegna a mangiare correttamente, a evitare i prodotti che hanno perso naturalezza nel corso della lavorazione industriale, invita a sfruttare qualsiasi tecnica di cottura (ogni tanto si possono consumare anche i fritti), a condire le pietanze con olio extravergine d’oliva e insegna ad abbinare correttamente i prodotti per non ingrassare, per dimagrire o semplicemente per mantenersi in salute.

Si basa su un coaching alimentare della durata di 12 mesi. In questo periodo, il team di Bioimis vi seguirà per la fase di formazione, al fine di apprendere il metodo a livello pratico e soprattutto farlo proprio. Questa tecnica, inoltre, si regge sulla consapevolezza che ogni individuo è diverso da tutti gli altri sia fisiologicamente sia emotivamente e dunque, per ognuno deve essere creato un programma alimentare personalizzato. Evitate quindi il fai da te o di applicare diete scopiazzate dai giornali (questa è una regola generale), perché non esistono dei programmi alimentari universali.

Perché mai ridurre le calorie non è la soluzione? Secondo Bioimis, ogni organismo converte energia chimica contenuta nel cibo in energia bio-chimica che a sua volta può essere trasformata in energia bio-meccanica, energia bioelettrica ed anche in energia termica. Studiare l’alimentazione in chiave biochimica permette di fornire cibo al corpo affinché possa eseguire i processi biochimici idonei all’utilizzo del grasso corporeo accumulato in eccesso.

Photo Credit| ThinkStock

[Fonte]

 

Articoli Correlati
Lista Commenti