Allure, il tessuto che combatte la cellulite

di Daniela Commenta

Per combattere la cellulite, l’inestetismo più odiato da tutte le donne, ora scende in campo anche uno speciale tessuto in grado di contrastarla; proprio così: basterà indossare un vestito o un paio di pantaloni per contrastare gli inestetismi della pelle, migliorando anche la circolazione. Questo tessuto si chiama Allure ed è stato ideato e sviluppato da Matteo Taiana; cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Il segreto del tessuto Allure è nel l’uso del raggi infrarossi, attivati dai cristalli minerali bioattivi che sono contenuti nella matrice polimerica del filato, la quale stimola l’attività cellulare e che interagisce con il primo strato di pelle, ovvero fino a un centimetro di profondità, sciogliendo così l’adipe.

Insomma: un tessuto rivoluzionario in grado di combattere gli inestetismi causati dalla cellulite, di migliorare la microcircolazione, ridurre l’affaticamento muscolare e la produzione di acido lattico. Allure è stato sottoposto a diverse prove di laboratorio nelle più grandi università europee e testato su un campione di duecento donne; secondo i risultati degli studi, questo tessuto non ha controindicazioni per la salute e garantisce un effetto perenne.

L’ideatore del tessuto Matteo Taiana spiega:

E’ stata un’avventura incredibile che ci ha portati al successo dopo infinti test condotti in collaborazione con i ricercatori delle migliori Università europee per arrivare ad un effetto perenne del tessuto che incorpora nella sua matrice polimerica cristalli minerali bioattivi capaci di attivare le radiazioni ad infrarossi.

Tutte le proprietà di Allure, naturalmente, non si perderanno con i lavaggi e, essendo un tessuto molto elastico e sottile, verrà almeno inizialmente, usato per realizzare capi d’abbigliamento intimo, di fitness e moda mare. Insomma: è proprio il caso di dire che la cellulite ha i giorni contati, o almeno, è quello che ci auguriamo.

Link utili:

Jeans anti cellulite: il denim che combatte la pelle a buccia d’arancia

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>