Il Metodo P.I.N.K.

di Daniela Commenta

Da Oltreoceano arrivano sempre novità in fatto di diete e infatti anche oggi vi vogliamo illustrare un regime dietetico dimagrante proveniente dagli States, ovvero il Metodo P.I.N.K.. Nonostante i puntini tra un parola e l’altra, che indicano chiaramente che si tratta di una sigla, questa dieta richiama immediatamente alla mente il rosa e quindi il mondo femminile, e in effetti è proprio così; vediamo, quindi, nel dettaglio in cosa consiste il Metodo P.I.N.K..

Cos’è il Metodo P.I.N.K.?

P.I.N.K. è l’acronimo di “Power, Intensity, Nutrition, and Kardio”, ovvero  “potenza, intensità, nutrizione e cardio”; il metodo che porta questo nome è stato realizzato da un medico, il dottor Dr. Phil, con l’obiettivo di creare un sistema per perdere peso velocemente mantenendo a lungo i risultati grazie ad una combinazione tra dieta ed esercizi. Il Metodo P.I.N.K è pensato per le donne in buona salute che non siano incinte e che non stiano allattando.

Metodo P.I.N.K., il programma

Il Metodo P.I.N.K. è diviso in quattro fasi: “P.I.N.K. Reset”, vale a dire una fase di disintossicazione che serve all’organismo per accelerare il metabolismo; “P.I.N.K. Primary”, in questa fase verranno forniti all’organismo dei cibi dall’alto valore energetico che serviranno al corpo per gli allenamenti di fitness; “7-Day Shred”, un programma di sette giorni che include una serie di piatti speciali che aiutano a perdere gli ultimi chili superflui; “P.I.N.K. Preservation” è l’ultima fase, ovvero quella del mantenimento che serve a stabilizzare il peso raggiunto. Tutte queste fasi sono strutturate con una combinazione di esercizi e menù specifici per perdere peso velocemente.

Metodo P.I.N.K., l’allenamento

Gli esercizi del Metodo P.I.N.K. sono studiati da tre esperti di fitness e sono strutturati in tre fasi e prevedono dai 20 ai 40 minuti di allenamento; la prima fase serve ad aumentare la resistenza, la seconda prevede degli esercizi di cardiofitness per migliorare il tono muscolare, mentre nella terza ci sono delle mosse di kickboxing per bruciare ancora più calorie.

I vantaggi del Metodo P.I.N.K.

Tra i pregi del Metodo P.I.N.K. c’è senz’altro il fatto che la dieta è abbastanza equilibrata e non prevede l’eliminazione di nessun gruppo di nutrienti; inoltre gli esercizi non sono eccessivamente intensi, ma funzionano perché ad ogni allenamento si cerca di fare più ripetizioni di quelle fatte nel training precedente; inoltre pare che la fase di mantenimento sia veramente efficace e che aiuti a non perdere i risultati ottenuti.

Attenzione, però, il Metodo P.I.N.K. non è adatto a tutti: le donne in gravidanza o che allattano non possono seguirlo, così come gli uomini: questo sistema, infatti, è stato pensato e studiato soprattutto per le donne, le quali hanno una conformazione fisica ed esigenze nutrizionali diverse da quelle degli uomini.

[Fonte]

Photo Credit: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>