20 minuti di Yoga della gioia al giorno per ritrovare il benessere

di Redazione

Se vi sembra di vivere costantemente in “apnea”, lo Yoga della gioia può sicuramente aiutarvi a riprendere fiato. Bastano solo 20 minuti al giorno per ritrovare il benessere psico-fisico. Lo Yoga della gioia è un tipo di allenamento rapido, e conta più di 100 esercizi. A giovarne, infatti, non è solo la mente, che sperimenta una maggiore calma, ma anche il corpo, che diventa più forte, armonioso ed energico.

Esercizio per purificare la mente

Massaggiate le sopracciglia usando l’indice e il pollice, con movimenti che partono dal centro verso l’esterno. Poi, sfregate le mani l’una contro l’altra e appoggiatele davanti agli occhi a mo’ di coppa, cercando di assorbire il calore e di rilassare i bulbi oculari. Infine, fate entrare gradualmente la luce.

Esercizio per eliminare le tensioni negative

Con i gomiti piegati e le mani vicino alle spalle, ispirate e trattenete il respiro per 5 secondi. Mentre espirate lentamente, spingete le braccia in fuori immaginando di dover vincere una qualche resistenza. Ripetete l’esercizio un paio di volte e poi rilassatevi.

Esercizio per ritrovare l’energia

Portate le braccia in alto, con lo sguardo rivolto verso le mani ed ispirate. Poi espirate rapidamente abbassando le braccia e portando il mento al petto. Ispirate di nuovo e riportate le braccia verso l’alto lateralmente. Ripetete questo esercizio 20 volte.

Esercizio per svuotare la mente

Passate l’avambraccio destro sopra la testa e afferrate con le dita quelle della mano sinistra. Non dovete stringere, ma solo esercitare una leggera trazione sulla spalla destra. Respira profondamente per 3/7 volte, poi invertite la posizione delle braccia e ripeti sul lato opposto.

Esercizio per rilassarsi

Massaggiate le orecchie usando l’indice e il pollice, con movimenti che vanno dall’alto verso il basso per 7 volte. Insistete soprattutto sul bordo esterno delle orecchie. Dovete esercitare una pressione che sia gradevole, senza però metterci troppa forza.