Voti più alti a studenti più magri, la proposta di Pierre Dukan

di Tippi Commenta

Pierre Dukan, l’inventore della dieta Dukan, balzata agli onori della cronaca per merito di Kate Middleton all’epoca delle sue nozze con il principe Williams, continua a far discutere, questa volta per una proposta alquanto singolare: chi negli ultimi 2 anni di scuola riesce a dimagrire potrà ottenere dei punti bonus alla prova di maturità.

In questo modo, secondo Pierre Dukan, il nuovo “mantra” della forma fisica, è possibile ridurre l’obesità tra i giovani. Ma in cosa consiste esattamente la proposta del nutrizionista francese? Presto detto, gli studenti magri che si presentano all’esame di Stato con un indice di massa corporea compreso tra 18 e 25 (il tasso cioè considerato normale per gli adulti), potranno ottenere voti più alti.

I ragazzi, sempre secondo l’iniziativa del dottor Dukan, dovranno pesarsi 6 volte nel corso degli ultimi 2 anni di liceo e seguire alcune lezioni sulla corretta alimentazione. Inoltre, saranno premiati anche quegli studenti, che pur non avendo raggiunto il peso forma per la prova, avranno fatto degli sforzi per dimagrire.

L’idea, com’era prevedibile, ha sollevato un coro di polemiche, tanto che il Ministero francese dell’Educazione ha accusato il nutrizionista di discriminazione fisica, poiché l’esame di Stato è una prova basata sul sapere e sulle conoscenze e non sulla forma fisica dei ragazzi. A dare man forte, poi, ci ha pensato anche il nutrizionista Jean-Michel Cohen, altrettanto famoso, e che ha sfruttato l’occasione per incalzare le accuse che l’avevano portato persino in tribunale.

Non è più un mistero, infatti, che tra i due colleghi non scorra buon sangue, e secondo Cohen, la proposta di Dukan è, senza mezzi termini, assolutamente folle. Dal canto suo, il nutrizionista più amato dalle vip, nonostante il “voltagabbana” di Kate, si è difeso spiegando come alla base della sua iniziativa non ci fosse alcuna discriminazione. Il suo, era solo un invito a non ingrassare, poiché nelle scuole non esiste ancora un programma di dietologia che insegni ai ragazzi a mangiar sano e a gestire il proprio peso.

Photo Credit|ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>