Dieta dei lecca lecca per dimagrire, funziona?

Alle diete strane dovremmo averci fatto il callo, ma… c’è n’è sempre una nuova pronta a sorprenderci, come nel caso della Lollipop diet, la dieta dei lecca lecca… già solo il nome fa sorridere, eppure una nutrita schiera di celebrities la seguirebbero, da Britney Spears a Paris Hilton…

La dieta del cavernicolo di Katie Holmes

Sicuramente a Katie Holmes ha fatto bene il divorzio da Tom Cruise: è sempre stata bellissima ma adesso appare ancora più in forma; tutto merito dell’addio dall’ex Top Gun? Non solo: secondo fonti vicine all’attrice, la sua invidiabile linea è dovuta a un rigido schema alimentare: la dieta del cavernicolo, che sarebbe utilizzata dall’ex signora Cruise per mantenersi in forma e depurare l’organismo.

Jennifer Aniston confessa: “Ho mangiato il cibo spazzatura”

Che le dive di Hollywood non fossero proprio un modello da seguire in termini di alimentazione non è una novità: le diete più strane, sbilanciate e dagli ingredienti più impensabili vengono proprio da Oltreoceano. La novità di oggi riguarda Jeniffer Aniston, l’ex signora Pitt che con l’alimentazione ha sempre avuto un rapporto un po’ conflittuale.

La dieta dei cinque elementi

 Dopo gli stravizi di questi giorni di festa appena conclusi e, in vista di quelli del cenone di Capodanno, impazzano le diete per tornare in forma e smaltire i chili messi su a Natale. L’ultima in ordine di tempo è la dieta dei cinque elementi, ideata dal dottor Harley Pasternak, nutrizionista presso l’Università di Toronto e, neanche a farlo apposta, seguitissima dalle star di Hollywood.

Party girl drip, ovvero le flebo di vitamine

 I vip americani ne sanno sempre una più del diavolo e l’ultima trovata in termini di dieta, diciamo così, si chiama “party girl drip” e consiste in una vera e propria iniezione di vitamine per via endovenosa. La moda è stata lanciata dalla pop star Rihanna, che ha postato su Twitter una foto mentre stavo ricevendo qualcosa per via endovenosa: quel qualcosa pare che fosse il cocktail multivitaminico.

Dimagrire dopo le feste, le diete da NON fare assolutamente

Tra i buoni propositi dell’anno nuovo, in cima alla lista dei più gettonati, c’è, senza alcun’ombra di dubbio, quello di dimagrire! Le diete, di certo, non mancano, anzi, alcune poi, sono salite agli onori della cronaca grazie a personaggi famosi, basti pensare alla Dieta Dukan, resa celebre da Kate Midlleton.

Diete delle star, le mode alimentari del 2010

Le diete sono delle mode e le star del cinema, e non solo, le cambiano e le ricambiano come fossero dei vestiti. In realtà, sappiamo bene che con i regimi alimentari non si scherza perché da questi dipende la nostra salute e il benessere del nostro fisico. Il Daily Mail ha riportato gli ultimi consigli dei nutrizionisti britannici per tenersi ben lontani da quelle che sono le diete dei vip.

Gli scienziati della British Dietetic Association (BDA) hanno stilato un elenco di alcune delle diete più strane seguite nel corso del 2010:

  • La dieta del gruppo sanguigno, tra gli adepti troviamo Cheryl Cole. Sappiate che questo regime non ha alcun valore scientifico  e che portare comportare una grave carenza di calcio
  • Dieta dello sciroppo d’Acero, tra le seguaci c’è la bella Naomi Campbell e la Beyonce Knowles (Beyoncé), ma anche Demi Moore e suo marito Ashton Kutcher. Questa dieta, sempre secondo la BDA sarebbe pericolosa, non ha alcun valore nutritivo.
  • Zuppa di cavolo o Dieta della zuppa brucia-grassi, qui troviamo Sarah Michelle Gellar, l’attrice che interpreta “Buffy”. Secondo la BDA questa dieta è insufficiente dal punto di vista nutrizionale.

Diete delle star, un esempio da non seguire

Fatta (in parte) eccezione per Cindy Crawford, che segue sin troppo scrupolosamente la dieta Zona, i nutrizionisti bocciano le diete delle star. Più precisamente, è stata la nutrizionista Ursula Arens, chiamata in causa dal Daily mail, a dare i voti allo stile di vita alimentare di alcune delle donne più belle del mondo, stile del quale ha sottolineato soprattutto limiti e stranezze raccomandando vivamente alle comuni mortali di non seguire l’esempio delle dive.

Infatti, mentre Naomi Campbell si depurerebbe (in questi casi il condizionale è d’obbligo) con un beverone presumibilmente orrendo a base di sciroppo d’acero e peperoncino di Cayenna ed Heidi Klum non farebbe altro che ingurgitare semi di lino, girasole e zucca, Jennifer Aniston, salita agli onori delle cronache praticamente solo dopo il matrimonio naufragato con Brad Pitt, consumerebbe ben 14 porzioni di frutta e verdura al giorno (altro che favorire la motilità intestinale!) solo dopo averle frullate. In apparenza più equilibrata la dieta della Moss (che non rappresenterebbe comunque un buon esempio per nessuno, neanche se seguisse la dieta mediterranea come si faceva cinquant’anni fa): scorpacciate di pollo e pesce, salvo poi ingurgitare litri di acqua gelata per tenere a bada la fame.