Vino: benefici e calorie

di Claudia Commenta

 Il Vino, quale che sia il suo colore o la gradazione alcolica, è la bevanda maggiormente consumata a tavola. Ottimo in ogni occasione, il vino può essere consumato sia come bevanda sia come ingrediente in diversi piatti (primi piatti, carni rosse, pesce, ecc.). Ciò che lo rende una bevanda preferibile ad altre bevande alcoliche, è il suo essere buono e al contempo un alleato della salute, infatti, le sue proprietà lo rendono un vero toccasana per il nostro corpo.  

Proprietà del vino

Le sostanze contenute nel vino (tannini, polifenoli e flavonoidi) hanno proprietà antiossidanti che contribuiscono a contrastare i radicali liberi, maggiori responsabili dell’invecchiamento dei tessuti e delle problematiche cardiache.  Vari studi hanno dimostrato, infatti, che consumare quotidianamente un bicchiere di vino abbassa il rischio di infarto. L’alcool migliorerebbe il flusso del sangue all’interno delle coronarie. Un altro aspetto benefico del vino è legato alla digestione: l’alcool, stimolando la secrezione dello stomaco, aiuta a digerire meglio. I suoi componenti, procianidoli, svolgono un’azione protettiva sull’ulcera gastroduodenale.

Quantità di vino consigliate

L’Istituto Nazionale di Nutrizione ha dettato alcuni parametri per il consumo del vino  al fine di evitare effetti dannosi del vino. Secondo l’istituto, la giusta quantità di vino che un uomo dovrebbe consumare giornalmente è pari a 3 bicchieri mentre per la donna questo limite scende a 2 bicchieri. Il consumo di vino è sconsigliato ai giovani, alle donne in gravidanza o in allattamento e agli anziani. Per questi ultimi, la ridotta capacità di metabolizzare l’etanolo (l’alcool del vino) rende il vino nemico dell’organismo.

Calorie del Vino

Le calorie apportate dal vino sono maggiormente legate al contenuto alcolico. L’alcool ha un elevato valore energetico: 1 grammo di alcool apporta circa 7 calorie mentre gli zuccheri in esso contenuti apportano circa 4 calorie per grammo. Anche le persone a dieta possono consumare il vino, purchè il consumo si mantenga entro la norma. Se confrontiamo il vino con alcuni piatti possiamo osservare che a 2 bicchieri di vino equivalgono mezza porzione di pasta condita con del pomodoro, una busta di patatine classiche, una brioche, un piatto di minestrone. 

Un aspetto interessante che non tutti sanno è la quantità di calorie che il vino apporta se utilizzato in cucina. Il vino durante la cottura perde le sue calorie in quanto queste ultime tendono ad evaporare lasciando nel piatto cucinato solo quell’aroma particolare che solo un buon vino sa donare ai piatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>