Gli oli essenziali per combattere la cellulite

di Mariposa Commenta

La cellulite ha le ore contate. È vero che questo tipico inestetismo femminile ha origini metaboliche nella maggior parte dei casi, così com’è anche vero che può dipendere semplicemente abitudini alimentari o stili di vita sbagliati. Per esempio dovete far attenzione a non mangiare cibi troppo grassi e salati e a fare un po’ di movimento. Inoltre, potreste aiutarvi con qualche olio essenziale.

Esistono degli oli che stimolano il metabolismo e tonificano la pelle, favorendo la circolazione, rinforzando i capillari e drenando il ristagno dei liquidi. Bisogna solo scegliere l’olio corretto e aggiungerlo al proprio bagno o a una crema per il corpo, magari da applicare con un bel massaggio dopo la doccia.

L’olio di betulla è sicuramente il più noto. Gli estratti di queste piante sono alla base di molti prodotti volti a contrastare la ritenzione idrica perché hanno un doppio effetto: rassodante e levigante. La pelle dunque in poco tempo si presenterà più liscia e tonica e la cellulite sarà se non sconfitta almeno attenuata.

È importante anche l’olio di rosmarino, che stimola il microcircolo. Di solito non si usa mai da solo, ma viene miscelato con altri oli vegetali come quello di mandorle dolci o di jojoba. Il primo aiuta moltissimo l’idratazione, rende la pelle più morbida, migliora l’elasticità e previene le smagliature. Il secondo, invece, oltre alle note caratteristiche nutritive, ha la capacità di conservare più a lungo l’olio anticellulite (di qualsiasi natura sia) e renderlo più efficace.

Se avete necessità di rinforzare i capillari, fate dei massaggi molto leggeri con olio di cannella, che stimola la microcircolazione e al tempo stesso combatte l’adipe (agendo sul metabolismo).  Gli oli essenziali agli agrumi sono molto venduti per i piacevoli profumi rilassanti che emanano. Sono anche degli alleati contro la buccia d’arancia perché, grazie alla proprietà astringente, gli oli di limone e limetta tonificano i tessuti ed evitano ristagni linfatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>