Mangostano, tutte le proprietà di questo frutto tropicale

di Daniela Commenta

mangostano

Il mangostano è il frutto di una pianta sempreverde tropicale ricca di proprietà benefiche per l’organismo, per la pelle, per l”intestino e per il sistema nervoso. Questo frutto, che si riconosce per la buccia viola e la polpa carnosa è anche poco calorico e, quindi, adatto a chi segue una dieta dimagrante.


Il mangostano, infatti, è un frutto decisamente poco calorico, basti pensare che 100 grammi contengono 63 kcal, il 2% di grassi e lo 0% di colesterolo; poche anche le proteine, mentre sono di più i carboidrati e le fibre. Contiene anche vitamine e acido folico, ed è quindi ideale per le donne in gravidanza.

La maggior parte delle proprietà benefiche del mangostano si devono all’alta quantità di xantoni, delle sostanze dall’effetto anti-age e antinfiammatori: proprio per questo il mangostano può essere considerato un ottimo antiossidante utile nella lotta contro i radicali liberi.

Proprio grazie alle sue proprietà antiossidanti, il mangostano svolge un’azione benefica per la pelle: previene la formazione delle rughe, mantiene la pelle idratata, è efficace contro l’acne e il rossore del viso e migliore il tono generale della cute.

Grazie al contenuto di fibre, vitamine e sali minerali, il mangostano è utile anche per migliorare il transito intestinale, riequilibrare la flora batterica, ma anche per aiutare il sistema linfatico a espellere scorie e tossine. Questo frutto migliora anche la digestione, in quanto evita la formazione di gas intestinali con conseguente gonfiore addominale.

Inoltre, il mangostano è utile anche per combattere la depressione in quanto ottimizza i livella di serotonina. Infine, questo super-frutto p in grado anche di intervenire nei processi che provocano dolore, fungendo così da antinfiammatorio naturale.

Il mangostano si può acquistare in erboristeria sotto forma di capsule, polvere, pomate, succo e lozione; anche se non se ne registrno effetti collaterali, prima di assumerlo consultate il vostro medico soprattutto in presenza di patologie particolari.

Photo Credit | Thinkstock